Home Modena Modena: un mese di iniziative per la lotta ai tumori

Modena: un mese di iniziative per la lotta ai tumori

Un camper itinerante per fornire informazioni nei mercati settimanali, monumenti che si tingono di rosa, incontri e una fiaccolata per sensibilizzare la popolazione sulla prevenzione dei tumori. Sono alcune delle iniziative che verranno messe in campo, dal 10 ottobre al 9 novembre, da Azienda USL, Azienda Ospedaliero-Universitaria di Modena, LILT (Lega Italiana Lotta ai Tumori) di Modena, Ilcestodiciliege in collaborazione con numerosi partner. Un ricco programma, intitolato “Acquista in salute”, diventato ormai un appuntamento tradizionale per il nostro territorio. Quest’anno la prevenzione si concentra in particolar modo sui tumori femminili.

I promotori e i partner dell’iniziativa
Le iniziative di “Acquista in salute”, organizzate dalle Aziende sanitarie modenesi nell’ambito del programma “Comunicazione e promozione della salute, da LILT e dall’associazione Ilcestodiciliege sono realizzate con la collaborazione di: Associazione Modenese “La Nostra Voce”, Ordine dei Medici Chirurghi ed Odontoiatri, Ordine dei Farmacisti della provincia di Modena, A.I.C.S., Provincia di Modena, Comunità Montana Modena Ovest, Programma di screening per la prevenzione del tumore al colon-retto e Programma per la prevenzione dei tumori femminili.

I dettagli degli eventi in programma
– Punti informativi con la presenza del camper di educazione sanitaria di LILT.
Il camper di educazione sanitaria della LILT sarà presente con materiale informativo nei mercati settimanali di Pavullo (sabato 11 ottobre), Modena (lunedì 13 ottobre), Castelfranco (martedì 14 ottobre), Carpi (giovedì 16 ottobre), Vignola (giovedì 23 ottobre), Sassuolo (venerdì 24 ottobre), Mirandola (sabato 25 ottobre). I volontari della LILT seguiranno l’itinerario di “Acquista in salute” facendo tappa anche a Montefiorino domenica 2 novembre alla Sagra del Tartufo e domenica 9 novembre, dalle 9.30, in Piazza Grande a Modena in occasione della Corrimodena, iniziativa, quest’ultima, a cura di AICS (Associazione Italiana Cultura Sport).
– Campagna “Nastro Rosa”: monumenti in rosa per ricordare alle donne l’importanza di partecipare ai programmi di screening dei tumori femminili.
Grazie all’impegno dei Comuni, anche in provincia di Modena come in alcune grandi metropoli nel mondo, alcuni significativi luoghi e monumenti saranno illuminati di rosa per sensibilizzare sull’importanza della prevenzione dei tumori che colpiscono le donne.
Nell’ambito della campagna nazionale “Nastro Rosa” di LILT, infatti, si accenderanno di rosa: a Carpi la Torre dell’orologio di Palazzo Pio (piazza Martiri, dal 10 – cerimonia di accensione alle 19.30 – al 19 ottobre), a Sassuolo piazza Garibaldi e la Torre dell’orologio (dall’11 al 31 ottobre), a Formigine la Torre dell’Orologio (piazza Calcagnini dal 16 – cerimonia di accensione ore 19.30 – al 31 ottobre), a Maranello la rotonda del centro (incrocio tra via Nazionale e Via Giardini, dal 18 al 25 ottobre), a Montefiorino la Rocca Medievale (dal 25 ottobre – cerimonia di accensione alle 18.30 – al 2 novembre), a Bastiglia il murale “Le quattro stagioni” (sulla facciata del Museo della civiltà contadina in piazza Repubblica, dall’11 al 31 ottobre) e a San Cesario sul Panaro la Torre civica (dal 15 al 30 ottobre).

A Modena un mese rosa per la prevenzione del tumore al seno
Grazie all’associazione Ilcestodiciliege, la città di Modena ospiterà diversi eventi, patrocinati dal Comune, dedicati in modo particolare a prevenire il tumore al seno. Si comincia giovedì 16 ottobre (ore 9.30-17.30) presso gli ambulatori dell’associazione (via Menotti, 137) con visite senologiche gratuite per donne con più di 25 anni di età (per prenotazioni telefonare al 349-1575298 fino al 14 ottobre, ore 9.30-13 e 15-20). Si continua venerdì 24 ottobre con una Fiaccolata rosa in centro storico che avrà come madrina Nicoletta Mantovani (ritrovo in piazzale S.Agostino ore 18.30 e arrivo in piazza Grande). Il giorno seguente, dalle 9.30 alle 12, presso l’Aula magna del Centro Didattico Interdipartimentale della facoltà di Medicina e Chirurgia (via del Pozzo 71) terrà un incontro aperto alla cittadinanza dal titolo “Affrontare il tumore al seno: nuove opportunità per la diagnosi precoce e il trattamento personalizzato”, dove verranno anche fornite informazioni sul PuntoAmico – percorso senologico attivato al Policlinico di Modena (per info: Policlinico PuntoAmico). Le volontarie dell’associazione saranno presenti anche in occasione della Corrimodena (9 novembre dalle 9.30 in piazza Grande) per informazioni sulla lotta al tumore al seno.

I programmi regionali per la prevenzione dei tumori
Nella nostra regione le donne dai 50 ai 69 anni sono invitate ad aderire al programma di screening gratuito che prevede una mammografia ogni due anni. Per le donne dai 25 ai 64 anni, inoltre, l’invito è quello di aderire allo screening dei tumori del collo dell’utero (pap-test). Rivolto a donne e uomini di età compresa fra 50 e 69 anni, invece, è lo screening per la diagnosi precoce del tumore del colon-retto da eseguire ogni due anni. Tali programmi di salute pubblica possono prevenire lo sviluppo di neoplasie o aumentare la probabilità che una neoplasia venga curata efficacemente e tempestivamente.

Il programma completo degli eventi è scaricabile su Pps Modena.