» Ambiente - Modena

Domenica 22 Aprile ‘Liberiamo l’aria, liberiamo Modena’

Condividi su Google+

Dalle note della banda cittadina ai mercatini, dalla caccia al tesoro ai laboratori per costruire aquiloni, dai giochi di animazione ai punti informativi. Un ricco programma di iniziative in programma in centro storico accompagna domenica 22 aprile la giornata senz’auto che, in occasione del 67°anniversario della Liberazione di Modena quest’anno si chiama “Liberiamo l’aria, liberiamo Modena” e vede la collaborazione dell’Istituto storico di Modena e dell’Anpi con due iniziative a tema: una visita guidata a piedi nei luoghi della Resistenza modenese al mattino e “Cicli di Resistenza” al pomeriggio alla Biblioteca Delfini con testimonianze e racconti sulla storia e la filosofia del pedale. Dalle 9 alle 18 i mezzi a motore non possono circolare nell’anello stradale compreso tra viale Italia, via Panni, via Salvo d’Acquisto, via Campi, via Divisione Acqui e via Nonantolana. Sono previste le deroghe per gli operatori socio-sanitari e per altre categorie (www.comune.modena.it/cittasane). Sulle linee urbane Atcm 6, 7 e 11 vengono intensificate le corse: il 7a passerà ogni 15 minuti e i filobus 11a e 6 ogni 20 minuti. Chi vuole raggiungere il centro di Modena con mezzi alternativi all’auto può usare i parcheggi scambiatori gratuiti sul percorso delle linee di autobus in servizio: parcheggio Università e Policlinico-via Gottardi; parcheggio Darsena; parcheggio Porta Nord della stazione ferroviaria. Gli abbonati a C’entro in bici, il servizio di bike sharing del Comune di Modena, possono utilizzare una delle 272 biciclette collocate in 39 luoghi della città. Per accompagnare i cittadini in centro storico in sella alle biciclette sono previsti tre sciami che alle 14.30 partono da tre luoghi della città con punto di ritrovo ai Giardini pubblici: il primo, guidato dall’assessore all’Ambiente Simona Arletti, prende il via dal parcheggio del parco della Repubblica in via Salvo D’Acquisto; il secondo, guidato dall’assessore alla Mobilità Daniele Sitta, dal parco Città di Londrina; il terzo, condotto dall’assessore allo Sport Antonino Marino, dal parcheggio del Pala CasaModena in via Divisione Acqui. I tre sciami saranno accolti ai Giardini pubblici dal sindaco Giorgio Pighi. Per celebrare l’anniversario della Liberazione di Modena, avvenuta il 22 aprile del 1945, ai cittadini saranno distribuiti i nastri con i colori della città, il giallo e il blu, e ogni sciame avrà una bandiera tricolore. “Tutti sono invitati a decorare le proprie biciclette e a vestirsi con i colori della liberazione per rendere ancora più evidente la connessione con la ricorrenza e a celebrare una domenica in cui invitiamo a disintossicarsi dalla dipendenza da automobile”, spiega Simona Arletti sottolineando che “forse lo stop ai mezzi a motore causerà qualche disagio, ma siamo certi che sarà ricompensato dalla bellezza del silenzio e dall’allegria dei bambini: chiediamo ai cittadini di provare a scoprire la città con modi e occhi diversi, concedendosi una passeggiata, un giro in bicicletta e, soprattutto, partecipando alle numerose iniziative organizzate in collaborazione con tante associazioni del territorio con l’obiettivo di riappropriarsi degli spazi cittadini”. La domenica senz’auto è organizzata dagli assessorati all’Ambiente, Mobilità, Sport e Cultura del Comune, con il coordinamento degli Uffici Città sane e Agenda 21 e la collaborazione dell’ufficio Politiche per le sicurezze e della Polizia municipale, oltre che di Anpi Modena, Istituto storico di Modena, Hera, Seta, Amo, Ceass l’Olmo, Infea, Protezione Civile, GEV e GEL. Lo sponsor della giornata e Decathlon Modena. Modena Radio City collabora in qualità di media partner.

GIORNATA SENZ’ AUTO, ATTENZIONE AI DIVIETI AL TRAFFICO

In occasione di “Liberiamo l’aria, liberiamo Modena” domenica 22 aprile le automobili saranno bandite dalle 9 alle 18 all’interno dell’anello stradale compreso tra viale Italia, via Panni, via Salvo d’Acquisto, via Campi, via Divisione Acqui e via Nonantolana. Sono previste deroghe per gli operatori socio-sanitari e per alcune altre categorie, per informazioni: www.comune.modena.it/a21. Nel sito si può prendere visione anche della mappa dettagliata della zona di blocco totale del traffico. Le linee urbane Seta 6, 7 e 11 avranno corse ravvicinate. Il 7a passerà ogni 15 minuti, contro i 20 previsti dall’orario festivo. I filobus 11a e 6 passeranno ogni 20 minuti contro i 30 previsti. Per chi vuole raggiungere il centro di Modena con mezzi alternativi all’auto può usare i parcheggi scambiatori gratuiti sul percorso delle linee di autobus in servizio come il parcheggio Università e Policlinico in via Gottardi, il parcheggio Darsena, previsto il collegamento di trasporto pubblico garantito dalle linee 7A e 7N notturno e il parcheggio Porta Nord della stazione ferroviaria centrale. Gli abbonati a C’entro in bici, il servizio di bike sharing del Comune di Modena, possono utilizzare una delle 272 biciclette posizionate nei 39 punti di prelievo sparsi per la città La domenica senz’auto è organizzata dagli assessorati all’Ambiente, Mobilità, Sport e Cultura del Comune, con il coordinamento degli Uffici Città sane e Agenda 21 e la collaborazione dell’ufficio Politiche per le sicurezze e della Polizia municipale, oltre che di Anpi Modena, Istituto storico di Modena, Hera, Seta, Amo, Ceass l’Olmo, Infea, Protezione Civile, GEV e GEL. Lo sponsor della giornata e Decathlon Modena. Modena Radio City collabora in qualità di media partner

TANTE INIZIATIVE

Tutte le informazioni sulle iniziative della domenica senz’auto, in programma domenica 22 aprile, si possono trovare nel sito www.comune.modena.it/cittasane. Il programma inizia in centro storico alle 9 con l’apertura del mercato di antiquariato “L’antico in Piazza Grande”, del mercato dell’artigianato artistico in piazza Mazzini, del mercato artistico di Borgo sant’Eufemia e del mercato dei produttori agricoli modenesi in Piazza XX settembre, dove frutta e verdura saranno rigorosamente a “km zero”. Alle 11 in largo Sant’Agostino e nelle vie del centro si potranno ascoltare le note degli strumenti della banda cittadina “Andrea Ferri”. In piazza Matteotti dalle 10 si potrà ammirare la mostra fotografica sul tema della mobilità sostenibile, a cura dell’ Uisp, che in piazza propone dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 18 anche uno spazio dedicato al gioco e allo sport per i più piccoli. Si gioca anche all’Orto botanico, aperto dalle 15 alle 19, con l’iniziativa “Girandole fiorite per la bici”, in programma alle 16. Dal mattino fino alle 18 si potranno provare monopattini e pattini in Corso Cavour all’interno della struttura realizzata da Decathlon. La catena di negozi sportivi allestirà un altro punto in piazza Mazzini con il laboratori di manutenzione della bicicletta. Alle 14.30 appuntamento con la storia in largo San Giorgio per la passeggiata nei luoghi storici della città dal titolo “Modena in guerra: 1943-1945. Resistenza e vita quotidiana” a cura dell’Istituto storico di Modena. Sempre in largo San Giorgio i due punti informativi sulla mobilità elettrica a cura di Hera, Borsari Luciano srl ed EnerBlu srl. Tante iniziative sin dalle 10 del mattino ai Giardini Ducali con le animazioni per bambini a cura le guardie ecologiche Gev e Gel e dalle 10 alle 18 è previsto il gioco a squadre “ConsumAbile”, promosso da Regione e Centro Antartide per imparare come risparmiare energia, ridurre i rifiuti e vivere in modo più sostenibile. I bambini da 8 a 12 anni sono invitati a prendere casco e bicicletta per la gimkana organizzata dall’Uisp e cimentarsi nell’orienteering con i volontari della Protezione civile. Alle 10.30 si impara a creare giocattoli con i materiali di recupero grazie al laboratorio organizzato dalle Fattorie aperte e didattiche della provincia di Modena. Dalle 15 un altro laboratorio sul riuso creativo organizzato dall’associazione Incontrarti. Sempre alla stessa ora l’associazione Aquilò insegna a far volare gli aquiloni distribuendoli gratuitamente ai bambini. Per chi volesse fare merenda, l’associazione Amici di Ermes allestisce uno stand con il tradizionale gnocco fritto. Durante la giornata è inoltre attivo uno spazio informazione in piazza Matteotti con approfondimenti su sicurezza stradale e mobilità sostenibile. Altro punto strategico della giornata è Palazzo Santa Margherita con l’apertura domenicale del Museo della Figurina (dalle 10.30 alle 19.30) e della Biblioteca Delfini (dalle 14.30 alle 19.30). Nel chiostro, dalle 10.30 alle 18, sarà allestita la mostra “Ciclo/Stile: la bicicletta tra arte, artigianato, innovazione e pensiero”. Alle 16.30 nella sala conferenze della Biblioteca Delfini si tiene l’incontro “Cicli di Resistenza. Testimonianze e racconti sulla filosofia del pedale” con la partecipazione dello scrittore Stefano Pivato, della staffetta partigiana Ibes “Rina” Pioli, degli autori di “Pedalo dunque sono” Carmine Abate e Lorenzo Parolin, e l’artista Maria Profeta autrice della mostra fotografica “In bicicletta” allestita al deposito Anpi/Ciclofficina di viale Monte Kosica (sabato 21 aprile dalle 15 alle 19 e domenica 22 aprile dalle 10.30 alla 18). Tra gli altri appuntamenti con la cultura anche il ciclo di proiezioni a tema in programma alla Sala Truffaut sabato 21 aprile dalle 21 e domenica 22 aprile dalle 18.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2012
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 16 query in 0,696 secondi •