» Bologna - Cronaca

Commerciante bolognese si impicca nel retrobottega: aveva pendenze con Equitalia per 20mila euro

Un commerciante bolognese di 48 anni si è impiccato nel pomeriggio nella sua rivendita di ricambi per casalinghi in via Duse, a Bologna: secondo quanto si è appreso aveva pendenze economiche con Equitalia. Stamani una ‘volante’ era intervenuta per una lite condominiale indotta dal commerciante: all’origine il fatto che non aveva pagato una rata del condominio. Durante la lite coi condomini avrebbe detto che non riusciva a saldare il debito perchè gli era arrivata una cartella esattoriale di Equitalia da 20.000 euro. In un biglietto ai famigliari le spiegazioni del gesto.

E’ la seconda vittima a Bologna nel giro di poche settimane di un imprenditore che decide di farla finita per problemi col fisco. Poco più di un mese fa un artigiano si diede fuoco davanti alla commissione tributaria e morì dopo nove giorni di agonia.

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Google Plus
  • OkNotizie
  • Segnalo
  • Pinterest
  • Add to favorites
  • Email
  • Print



Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2012
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 26 query in 0,712 secondi •