Home Attualita' Bologna piange i morti di Bruxelles

Bologna piange i morti di Bruxelles

Circa duecento persone hanno preso parte in piazza Nettuno a Bologna al presidio in solidarietà per le vittime degli attentati di Bruxelles. Un gruppo del collettivo ‘Rossa Bologna’ ha inscenato una breve contro-iniziativa, esponendo uno striscione: ‘I morti sono nostri, no alla guerra della Nato e dell’Ue’. In piazza hanno preso la parola la presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna Simonetta Saliera e il sindaco Virginio Merola. Presenti, tra gli altri,  anche l’arcivescovo Matteo Zuppi, il segretario della Cisl Alessando Alberani e il procuratore aggiunto Valter Giovannini. Zuppi ha sottolineato come ”il terrorismo non si batte con la guerra ma con l’intelligenza”.