» Bologna

La Film Commission dell’Emilia-Romagna incontra i Comuni bolognesi

Creare un legame tra Film Commission regionale ed enti locali (Comuni e Unioni di Comuni in particolare) per rendere il territorio bolognese sempre più attrattivo per la produzione cinematografiche.
È questo l’obiettivo dell’incontro tra Film Commission dell’Emilia-Romagna e Ufficio di presidenza della Conferenza metropolitana dei sindaci di Bologna svoltosi in Città metropolitana.

La legge regionale 20/2014 infatti attribuisce alla Regione le funzioni di Film Commission per sostenere e promuovere le produzioni cinematografiche ed audiovisive, locali ed internazionali, al fine di valorizzare il patrimonio culturale, ambientale e storico del territorio nonché le risorse professionali che vi operano.

Per fare questo la Film Commission ha bisogno di “antenne locali” all’interno dei Comuni e delle Unioni di Comuni.
Questi enti infatti sono gli unici a poter svolgere certi servizi per le produzioni che scelgono il territorio come set: dal fornire informazioni preliminari di carattere tecnico e logistico alla semplificazione delle procedure burocratiche sull’utilizzo del territorio (suolo pubblico, blocco del traffico ecc.) fino al coordinamento della presenza delle forze dell’ordine; e ancora fornire una banca dati aggiornata delle location, delle professionalità del settore presenti sul territorio e di alberghi, ristoranti, catering convenzionati.

La Film Commission regionale, nell’ambito di bandi per lo sviluppo e la produzione di audiovisivi, ha già finanziato 28 progetti di imprese con sede legale o unità operativa nell’area bolognese negli anni 2015 e 2016 (i cui dati sono parziali visto che il bando che scadeva il 26 agosto è ancora in fase istruttoria).
E queste imprese bolognesi hanno sostenuto costi per oltre 5 milioni di euro, con un  contributo regionale di 990 mila euro.

Solo per citare le opere con i budget più importanti: ben 10 delle 16 opere finanziate, destinate alla distribuzione cinematografica o televisiva (lungometraggi e serie tv), hanno realizzato riprese (o sono in procinto di farlo) sul territorio bolognese.
Fra le opere realizzate sul territorio bolognese segnaliamo i lungometraggi “En attendant les Barbares”, “Nobili bugie”, “Gli asteroidi”; il documentario “Mi chiamo Renato”; le serie televisive “L’ispettore Coliandro” e “Le muse inquietanti”.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2016
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 16 query in 0,579 secondi •