» Modena - Salute - Sanità

Il paziente cardiologico complesso: una sfida per il sistema Ospedale-territorio. Venerdì convegno al Policlinico di Modena

Condividi su Google+

cardiologia-conv-21-10-16La complessità del paziente cardiologico è al centro del convegno organizzato venerdì 21 ottobre dalla Struttura Complessa di Cardiologia del Policlinico, diretta dal prof. Giuseppe Boriani, col patrocinio dell’Associazione Italiana di Aritmologia e Cardiostimolazione (AIAC), dell’Università di Modena e Reggio Emilia e dell’Ordine dei Medici di Modena. Il convegno prevede il coinvolgimento di tutte le professionalità che si trovano a gestire i pazienti cardiologici con presenza di altre patologie: Medici di Medicina generale, Medici di Medicina d’urgenza, Cardiologi, Emodinamisti, Medici di pronto Soccorso, Cardiochirurghi. Appuntamento al Centro Didattico Interdipartimentale della Facoltà di Medicina e Chirurgia (Policlinico, via del Pozzo) a partire dalle 8,30.

“Lo scopo del nostro convegno – spiega il prof. Giuseppe Boriani – è riflettere sul trattamento delle patologie cardiologiche, soprattutto quando queste si presentano in concomitanza con altre patologie, fatto ormai abbastanza diffuso visto l’allungamento della vita media che ci porta a curare pazienti molto più anziani di un tempo che, quindi, hanno di solito la coesistenza di diverse patologie. I dati sulla salute della popolazione ci dicono che a Modena c’è un buon controllo delle malattie cardiocircolatorie, rispetto a altre aree, ma è sicuramente cresciuto l’impegno nella gestione dei pazienti complessi.” Questa tipologia di pazienti necessita di una stretta collaborazione tra i Medici di medicina generale, che si trovano a gestire il paziente quotidianamente e gli specialisti ospedalieri, nel cui ambito i cardiologi sono chiamati a combattere le diverse patologie cardiovascolari presenti. “Non è più sufficiente focalizzarsi solo sulla patologia cardiologica – aggiunge il dottor Stefano Tondi Direttore della U.O. di Cardiologia dell’Ospedale di Baggiovara, che lavora in stretta collaborazione con i cardiologi del Policlinico– ma occorre tenere presenti tutti gli aspetti del quadro clinico, in grado di influenzare sia la efficacia che i potenziali rischi dei nostri interventi.”

Questi aspetti di complessità nella gestione del paziente hanno implicazione anche sulla formazione e l’aggiornamento dei medici, nonché sulla formazione e l’aggiornamento del personale infermieristico e tecnico, aspetto importante che affronteremo in una specifica tavola rotonda.

Tra i temi del convegno: lo scompenso cardiaco, la fibrillazione atriale, la cardiopatia ischemica e le sindromi coronariche acute, le valvulopatie e l’endocardite infettiva, e le urgenze in campo cardiaco e vascolare.




Linea Radio Multimedia srl • P.Iva 02556210363 • Cap.Soc. 10.329,12 i.v. • Reg.Imprese Modena Nr.02556210363 • Rea Nr.311810
Tutti i loghi e marchi contenuti in questo sito sono dei rispettivi proprietari.
Bologna2000.com supplemento al quotidiano Sassuolo2000.itReg. Trib. di Modena il 30/08/2001 al nr. 1599 - ROC 7892 • Direttore responsabile Fabrizio Gherardi
Il nostro news-network: Sassuolo 2000 - Modena 2000 - Bologna 2000 - Reggio 2000 - Carpi 2000 - SassuoloOnLine
© 2016
· RSS PAGINA DI BOLOGNA · RSS ·
• 15 query in 0,745 secondi •