Home Mostre Fino al 4 marzo il circuito Off Fotografia Europea di via Roma...

Fino al 4 marzo il circuito Off Fotografia Europea di via Roma ospita la residenza d’artista di Nicolas Boria

Come agli albori della tecnica fotografica, Nicolas Boria cattura le immagini con uno strumento completamente analogico: una macchina fotografica a soffietto vecchia di un secolo e una camera oscura portatile per lo sviluppo istantaneo. Proprio come un fotografo ambulante. Camera oscura ambulante è il nome del suo progetto fotografico, che lo porta a Reggio Emilia per una residenza d’artista nell’ambito del circuito Off di Fotografia Europea in via Roma. Domani sera, dalle 21.00 alle 22.30, Nicholas Boria terrà una performance-laboratorio al Labart di Vicolo Venezia. L’artista sarà presente in via Roma anche durante il weekend inaugurale di Fotografia Europea, e una sua opera site-specific, che ritrarrà luoghi e abitanti del quartiere, sarà esposta in via Roma dal 5 al 7 maggio.

Francese di nascita, fotografo d’arte e ricercatore accademico, Boria vive e lavora tra Torino e Parigi. Interprete di un singolare viaggio a ritroso nel tempo, Nicholas Boria, che ha cominciato il suo percorso partendo da una reflex digitale, nel 2008, si è col tempo avvicinato ad una sperimentazione intimista che lo ha condotto ad abbandonare il supporto digitale e preferire quelli analogico «per la sua intrinseca poesia, per il valore particolare che dà a ogni immagine e per le infinite possibilità da esplorare che mi offrono i procedimenti chimici dello sviluppo».