Home Cronaca Crisi Martini, le istituzioni esprimono “grande preoccupazione” per l’azienda di Concordia

Crisi Martini, le istituzioni esprimono “grande preoccupazione” per l’azienda di Concordia

E’ grande la preoccupazione da parte delle istituzioni, Regione Emilia-Romagna e Comune di Concordia sulla Secchia, sul futuro dell’azienda Martini. “E’ stato imbarazzante apprendere in questi ultimi giorni- dichiarano l’assessore regionale alle Attività produttive Palma Costi e il sindaco Luca Prandini- che ci sono delle difficoltà per concludere il passaggio dell’azienda e dei lavoratori alla ditta Coemar dopo la presentazione dell’offerta di acquisto”.

La vertenza sembrava sulla strada della soluzione positiva per la continuità aziendale e la tutela dei posti di lavoro, nel dicembre scorso era stato siglato un accordo con i lavoratori per il passaggio del personale e ora si attendeva solo la formalizzazione del passaggio di proprietà.
Anche in un incontro svoltosi ieri pomeriggio, convocato con urgenza presso gli uffici della Regione a Bologna, le istituzioni hanno insistito affinché Coemar non abbandoni la trattativa e la Martini sia disponibile ad approfondire e trattare tutti gli aspetti ancora considerati non conformi e necessari a chiarire.
“Chiediamo senso di responsabilità, ci sono in ballo 50 posti di lavoro e la possibilità di proseguire una storica attività radicata a Concordia- hanno detto Costi e Prandini-. Chiediamo a tutti i soggetti coinvolti di non far naufragare questa prospettiva e alle autorità che sovraintendono la procedura concordataria di garantire la ricerca di una soluzione che tuteli la continuità produttiva e occupazionale: per queste ragioni continueremo a seguire la vicenda a fianco dei lavoratori”.