Home Modena Venerdì in Unimore una conferenza giuridica sul tema delle discriminazioni

Venerdì in Unimore una conferenza giuridica sul tema delle discriminazioni

Riprendono le attività del Seminario permanente di Teoria del Diritto e Filosofia Pratica, organizzati nell’ambito di alcuni insegnamenti tenuti da docenti del Dipartimento di Giurisprudenza di Unimore, che giunto al suo XXIII ciclo, quest’anno affronta il tema “Corpi e leggi: tra vulnerabilità e discriminazione”.

L’appuntamento inaugurale è fissato per venerdì 9 novembre 2018, ore 12.00, presso l’Aula B del Complesso universitario San Geminiano (via San Geminiano 3), a Modena, e vedrà la partecipazione del prof. Francisco Javier Ansuátegui Roig dell’Instituto “Bartolomé de las Casas” dell’Università Carlos III di Madrid, e del prof. Baldassare Pastore dell’Università di Ferrara.

I relatori si confronteranno, assieme al prof. Gianfrancesco Zanetti, Direttore scientifico del CRID – Centro di Ricerca Interdipartimentale su Discriminazioni e vulnerabilità di Unimore, sulla questione “Parole, corpi e diritto”.

“Il ciclo di quest’anno – spiega il prof. Gianfrancesco Zanetti di Unimore – conferma la sua apertura internazionale: in questo primo incontro avremo infatti ospite anche il Francisco Javier Ansuátegui Roig dell’Instituto “Bartolomé de las Casas”, centro di ricerca con il quale abbiamo stipulato una convenzione all’insegna dello scambio e del dialogo scientifico. In aprile concluderemo il ciclo con Étienne Balibar, professore emerito e figura di rilievo anche nella discussione pubblica. Un aspetto centrale del Seminario resta la vocazione formativa, sia con riferimento agli studenti sia con riferimento a dottorandi e giovani studiosi. In questa prospettiva, si colloca la collaborazione, in questo anno accademico, con la Scuola di dottorato in scienze giuridiche”.

“Il Seminario – prosegue il prof. Thomas Casadei di Unimore, coordinatore dei lavori – si svilupperà a partire dai temi oggetto dei primi due libri della nuova collana “Diritto e vulnerabilità. Studi e ricerche del CRID” edita da Giappichelli e del recente volume curato da Baldassare Pastore e Orsetta Giolo Vulnerabilità, pubblicato da Carocci”.

Nell’ambito di questa collana e a sottolineare il forte impegno del CRID su queste cruciali tematiche del nostro tempo sono usciti “Diritto al viaggio. Abbecedario delle migrazioni”, a cura di Luca Barbari e Francesco De Vanna, e “La libertà d’espressione. Tra storia e ragione” di F.J. Ansuátegui Roig (edizione italiana a cura di A. Di Rosa).

L’incontro rientra nel programma della Terza edizione del “Festival della Migrazione” che si svolge a Modena dal 9 all’11 novembre e che vede, oltre al Patrocinio di unimore, anche la collaborazione del CRID.

Per maggiori informazioni e contatti: dott.ssa Serena Vantin: segreteria.crid@unimore.it.

 

Francisco Javier Ansuátegui Roig è professore ordinario di Filosofia del diritto all’Università “Carlos III” di Madrid, dopo aver insegnato anche all’Università di Jaén. È stato Presidente della Società spagnola di Filosofia giuridica e politica (2011-2015), della quale è ora Presidente onorario.  È stato Direttore dell’Instituto de Derechos Humanos “Bartolomé de las Casas” all’Università Carlos III di Madrid (1998-2001 e 2008-2016) ed è Direttore della rivista “Derechos y Libertades”.  Ha pubblicato, di recente, i seguenti volumi: Razón y voluntad en el Estado de Derecho. Un enfoque filosófico-jurídico (2013); Rivendicando i diritti sociali (2014), La regola del mondo. La controversia sul diritto internazionale (con Cristina García Pascual e Domenico Bilotti; Edizioni Scientifiche 2018). Ha co-diretto la Historia de los derechos fundamentales (23 voll., 1998-2013).

Baldassare Pastore è professore ordinario di Filosofia del diritto presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Ferrara. È condirettore della rivista “Ars Interpretandi” e coordinatore del Comitato editoriale della “Rivista di Filosofia del diritto”. I suoi temi di ricerca riguardano la teoria del diritto, la teoria dell’interpretazione, i diritti umani, il pluralismo culturale. Tra i suoi libri più recenti: Decisioni, argomenti, controlli. Diritto positivo e filosofia del diritto (Giappichelli, 2015); Le ragioni del diritto (con F. Viola e G. Zaccaria, Il Mulino, 2017); Vulnerabilità. Analisi multidisciplinare di un concetto (con O. Giolo, Carocci, 2018). È coordinatore nazionale del PRIN 2015 “Soggetto di diritto e vulnerabilità: modelli istituzionali e concetti giuridici in trasformazione