Home Modena Castelfranco Emilia: un 2019 di opere pubbliche

Castelfranco Emilia: un 2019 di opere pubbliche

Sono ripresi i lavori per il primo stralcio di riqualificazione del centro storico del Capoluogo, con l’interessamento di Piazza e Via Garibaldi ed il completamento delle opere di segnaletica sulla porzione di Corso Martiri interessata dai lavori, e le opere di urbanizzazione pertinenziali al nuovo Centro Diurno Disabili con la realizzazione della rotatoria su Via Muzza Corona, mentre prenderanno il via gli interventi per la realizzazione della struttura di accoglienza, progettata secondo i più moderni standard di assistenza delle disabilità gravi e gravissime. Ripartono inoltre i lavori per il miglioramento sismico ed energetico della Palestra Don Milani di Manzolino, il cui completamento è previso per la primavera del 2019.

Il mese di gennaio, inoltre, sarà il periodo dedicato alla valutazione delle offerte di gara per i numerosi cantieri programmati dall’Amministrazione Comunale, tra i quali è doveroso ricordare l’intervento di miglioramento sismico ed energetico della scuola storica Don Milani di Manzolino, gli interventi di riqualificazione della rete stradale del capoluogo e delle frazioni, oltre agli interventi di miglioramento della sicurezza di incroci e punti critici sul territorio. Sono in corso anche la gara d’appalto per il secondo stralcio di riqualificazione del centro storico del Capoluogo, con la messa in sicurezza degli accessi sia lungo l’asse storico di Corso Martiri e le laterali alla viabilità principale, e la gara per la sistemazione dell’area di Via Toscana, con la realizzazione di una rotatoria in via per Panzano.
Infine, sono ormai in consegna le progettazioni esecutive relative al miglioramento sismico della Scuola Marconi del Capoluogo (nella foto), interessata dal programma “Mutui BEI” del Governo, ed il miglioramento sismico ed energetico della Palestra Tassoni di Piumazzo. E’ stato invece consegnato alla struttura commissariale della Regione Emilia Romagna il progetto preliminare di riqualificazione e miglioramento sismico di Villa Sorra e del compendio, mentre verrà a breve messo a gara il progetto per il miglioramento sismico della Biblioteca Lea Garofalo del Capoluogo, già approvato dalla stessa struttura commissariale.

“Ci attende un inizio 2019 ricco di attività, sia cantieristiche che di progettazione, e vogliamo cogliere l’occasione per ringraziare la macchina comunale di Castelfranco Emilia per la mole di lavoro profuso in questi mesi e per la costante attenzione al rispetto dei tempi e degli obbiettivi”, affermano il sindaco Stefano Reggianini e l’assessore ai Lavori Pubblici Denis Bertoncelli.