Home Bologna Strage di Bologna, Cavallini in aula

Strage di Bologna, Cavallini in aula

Gilberto Cavallini si riserva di presentare denuncia per calunnia contro l’associazione familiari delle vittime della Strage del 2 agosto. “Mi riprometto di presentare denuncia per calunnia contro gli estensori della cosiddetta scheda Cavallini datata 22 maggio 2014, presente nel fascicolo della Procura per le falsità e le gravi accuse ivi contenute”, ha detto, leggendo in aula dichiarazioni spontanee, riferendosi a una parte dell’esposto dell’associazione, che diede il via alle nuove indagini.

È la prima volta dall’inizio del processo a suo carico che Cavallini è in aula, accusato di concorso in una strage di quasi 39 anni fa in cui morirono 85 persone e 200 rimasero ferite alla stazione di Bologna.

“Il Comune di Bologna è parte civile nel processo in corso contro Gilberto Cavallini e sarà sempre a fianco dei familiari delle vittime.
Cavallini con le sue parole di oggi continua a offendere il sentimento di una città”, ha dichiarato il sindaco Merola.