Home Castellarano Campionati assoluti invernali paralimpici, in archivio l’ottava edizione

Campionati assoluti invernali paralimpici, in archivio l’ottava edizione

Archiviata anche l’ottava edizione dei Campionati Italiani Assoluti Invernali ospitati dalla piscina Olimpionica Carmen Longo di Bologna. In grande evidenza la formazione di Sea Sub nonostante l’addio di Cecilia Camellini che comunque continua a sostenere “a secco”  l’attività del club.

Con Kevin Casali protagonista S14 dei 200 misti, poi argento dei 200 e bronzo nei 400 stile libero, seguito da Alessandro Cocchi ed in Sea Sub da un paio di stagioni troviamo le new entries della formazione modenese che rispondono ai nomi di Efrem Morelli, capitano della nazionale azzurra di nuoto paralimpico e l’emergente  Antonio Fantin, entrambi con il doppio tesseramento Fiamme Oro.

Il Capitano è di Cremona e viene settimanalmente  alle Dogali per incrociare coach Matteo Poli che lo segue e prepara le tabelle di lavoro. Morelli a Bologna, con i successi assoluti e di categoria nei 50 e 100 rana, è tornato  su tempi che non ripeteva da un paio di anni ed ha un palmares che non ha bisogno di tante presentazioni.

L’emergente Fantin, classe 2001, è di Lignano Sabbiadoro e in questi campionati dopo il titolo assoluto dei 200 stile libero in cui ha sfiorato il record, l’impresa è riuscita nei 100. Nella distanza classica ha stabilito il nuovo record del mondo categoria S5 fermando il crono a 1’06”24 migliorando il precedente che già gli apparteneva (1’07”72) e stabilito agli Europei di Dublino 2018.

Luca Pellacani (Atlantide Mirandola) si è aggiudicato il titolo della cat. S02 dei 100 stile libero.