Home Appennino Reggiano Carpineti, senza biglietto sull’autobus: testata e pugni al controllore

Carpineti, senza biglietto sull’autobus: testata e pugni al controllore

Sul bus senza aver obliterato il biglietto, botte ed insulti al controllore con l’autista costretto a fermare la corsa. Per questi motivi i carabinieri di Carpineti l’altro ieri hanno denunciato alla Procura della Repubblica un 21enne nordafricano residente a Carpineti, chiamato a rispondere del reato di resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e interruzione di pubblico servizio.

Il fatto è accaduto sull’autobus che percorre la linea Reggio Emilia-Castelnovo Monti. Il 21enne è salito sul mezzo pubblico a Reggio Emilia e si è seduto senza obliterare il documento di viaggio. Appena giunto in località Felina, sul pullman sono saliti tre controllori che hanno sorpreso il giovane viaggiare gratis. Inizialmente il “portoghese” ha provato a sottrarsi alle sanzioni cercando di attivare la leva d’emergenza apertura porta con l’intento di dileguarsi, venendo tuttavia fermato. Successivamente, rifiutandosi di fornire le proprie generalità, ha iniziato ad avere un atteggiamento aggressivo dapprima spintonando gli accertatori, per poi passare ad aggredire fisicamente uno dei tre, colpendolo con una testata e prendendolo a schiaffi e pugni.

Sono stati assicurati i soccorsi al controllore picchiato, il quale, condotto in ospedale, è stato dimesso con una prognosi di 3 giorni.

Quella dei viaggiatori abusivi è una piaga che, anche nel reggiano, crea diversi problemi. E i controlli costanti cercano di arginarla. L’episodio rinfocola la polemica sulla sicurezza del personale viaggiante di treni e mezzi pubblici in generale. Sono frequenti infatti gli interventi dei carabinieri davanti a persone che oltre a viaggiare a gratis reagiscono ai controlli  con prepotenza e talvolta, come l’odierno caso, con inaudita violenza.