Home Cronaca Finiscono nei guai dopo aver saccheggiato un supermercato a Reggio Emilia

Finiscono nei guai dopo aver saccheggiato un supermercato a Reggio Emilia

Benché si siano ingegnati a portare a compimento il classico dei furti, ovvero il taccheggio, riuscendo a raggirare la tecnologia, sono stati traditi dall’occhio attento e vigili degli addetti alla sicurezza che non hanno consentito ai due ladri di assicurarsi l’impunità: sotto i vestiti avevano occultato bottiglie di superalcolici e generi alimentari vari. Con l’accusa di furto aggravato in concorso i Carabinieri della sezione radiomobile della compagnia di Reggio Emilia hanno quindi denunciato alla Procura della Repubblica due cittadini ucraini di 45 e 42 anni, in Italia senza fissa dimora, trovati in possesso di beni trafugati per un valore di circa 200 euro, beni restituiti al supermercato derubato.

E’ accaduto l’altra sera quando i due indagati, entrati nel supermercato Conad di via Maiella apparentemente come due normali clienti, sono stati notati nel reparto liquori armeggiare sospettosamente. In particolare i due sono stati visti occultare nella parte anteriore dei pantaloni bottiglie di superalcolici, che ovviamente all’uscita non hanno mostrato alla cassa limitandosi a pagare generi alimentari di scarso valore. I due sono stati quindi fermati e consegnati ai carabinieri della sezione radiomobile di Reggio Emilia nel frattempo inviati sul posto dall’operatore del 112 allertato dal responsabile del supermercato.