Home Appennino Bolognese Venerdì festa di strada a Sasso Marconi, località Ponte Albano

Venerdì festa di strada a Sasso Marconi, località Ponte Albano

Venerdì 14 giugno, le attività commerciali e i cittadini di Ponte Albano scendono in… strada, per l’ormai tradizionale ‘notte bianca’ che, dal tramonto a tarda sera, propone musica, spettacoli e tante delizie per il palato.

Il programma di intrattenimenti si apre con esibizioni di hip hop (a cura di “Movin’up dance studio”) e musica live al Tamarindo Cafè. La serata prosegue con un tuffo nel passato, all’insegna della musica disco anni ’70/80 selezionata da Dj Francisco Sniaca. Ma quest’anno a Ponte Albano si respirerà anche la sfavillante e calda atmosfera del Brasile grazie al “Carioca dance ballet”, un coinvolgente spettacolo di ballo che porterà i visitatori alla scoperta di suoni, movenze e colori della tradizione brasiliana. Per i più piccini, invece, divertimento assicurato con i gonfiabili allestiti per l’occasione e uno spettacolo di burattini.

Lungo il percorso si potranno inoltre visitare la mostra fotografica “Immagini” (una retrospettiva storica dedicata a Ponte Albano, a cura di Sergio Marchioni), e bancarelle con opere d’arte, d’ingegno e curiosità.

Numerosi, infine, i punti ristoro allestiti per l’occasione: per tutta la serata sarà possibile degustare pizze, gramigna, salsiccia alla griglia, patatine, friggione e altre specialità bolognesi…. e ancora, borlenghi, crescentine, tigelle, bomboloni caldi, drink, gelati e le proposte eno-gastronomiche della “Locanda 3 virtù”!

La festa di strada di venerdì 14 sarà dunque un’opportunità per conoscere meglio le attività commerciali, i luoghi e la storia di Ponte Albano, ma partecipare alla serata sarà anche l’occasione per contribuire ad una nobile causa: il ricavato dei punti ristoro sarà infatti devoluto alla Pubblica Assistenza Sasso Marconi, al Centro socio-riabilitativo “Modiano” di Sasso Marconi e ad AGEOP Ricerca Bologna (l’Associazione Genitori Ematologia Oncologia Pediatrica, che si occupa dell’accoglienza e dell’assistenza dei piccoli pazienti oncologici).