Home Trasporti Alta velocità: progetti a disposizione dei cittadini

Alta velocità: progetti a disposizione dei cittadini

Sono depositate dal 22 novembre e saranno a disposizione del pubblico per 15 giorni (cioè sino giovedì 6 dicembre prossimo) sia il progetto definitivo relativi all’inserimento del verde, sia il progetto definitivo delle opere viarie per risolvere le interferenze tra la viabilità comunale e la nuova linea ferroviaria ad alta capacità.

L’atto di approvazione dei progetti definitivi, col quale si dichiarerà la pubblica utilità degli interventi previsti, – condizione necessaria per l’avvio delle procedure espropriative e per il pagamento delle relative indennità, – costituirà anche adozione di variante al PRG. Dunque i cittadini interessati, cioè i cui terreni sono coinvolti in tali interventi, possono consultare i materiali presso la Segreteria del Coordinatore dell’area funzionale programmazione e pianificazione del territorio, in via Santi 40 (terzo piano), dalle 8.30 alle 12.30 dal lunedì al sabato. Sui progetti, che sono stati elaborati da Cepav in concertazione con le associazioni professionali agricole e con larga parte degli stessi cittadini coinvolti, è possibile presentare osservazioni entro un termine di 15 giorni (mentre per le osservazioni sul versante urbanistico il termine sarà di 60 giorni a partire dalla pubblicazione degli atti della variante al PRG, che sarà adottata dal Consiglio Comunale contestualmente con l’approvazione dei due progetti definitivi). La valutazione delle eventuali osservazioni nei confronti dei progetti definitivi ora in pubblicazione, e di quelle che saranno successivamente presentate nei confronti della variante urbanistica, interverrà in parallelo, trattandosi di due procedimenti strettamente interconnessi: l’accoglimento di eventuali osservazioni al progetto definitivo dovrà infatti ripercuotersi sul progetto esecutivo che sarà redatto successivamente, e quest’ultimo dovrà d’altra parte risultare coerente con la variante al PRG come sarà definitivamente approvata in seguito alle controdeduzioni alle osservazioni eventualmente proposte. Dell’esito delle eventuali osservazioni presentate, il Comune darà notizia ai diretti interessati, anche se ciò non costituisce obbligo di legge. E’ da sottolineare che, oltre alle opere destinate a risolvere le interferenze con la viabilità, particolare rilevanza assume l’intervento di sistemazione del verde, ovviamente con la finalità di mitigare e ridurre l’impatto visivo e paesaggistico dell’opera, sia in situazioni specifiche ad alto impatto, sia in termini di impatto più diffuso, anche a distanza dalla nuova linea ferroviaria. L’intervento sul verde riguarderà una superficie complessiva pari a 143 ettari (cioè oltre 1 milione e 400 mila metri quadrati), su un fronte lineare lungo poco meno di 32 chilometri. In totale è prevista la messa dimora di oltre 82.500 alberi e di 264 mila arbusti.