Home Lavoro Fisco: studi di settore, per chi si adegua no sanzioni

Fisco: studi di settore, per chi si adegua no sanzioni

Niente sanzioni e interessi per i
contribuenti -lavoratori autonomi e imprenditori- che si
adegueranno agli studi di settore con le prossime due
dichiarazioni dei redditi, cioè per i ricavi degli anni 2001 e
2002. A spiegarlo è la newsletter dell’ agenzia delle Entrate
”Fisconotizie” nella quale si ricorda che la legge finanziaria
per il 2002 ha previsto la possibilità di adeguarsi alle
risultanze degli studi di settore senza pagare sanzioni.


Per poter beneficiare di questa agevolazione -viene spiegato- i maggiori compensi o ricavi riportati in dichiarazione devono
essere corrispondenti a quelli derivanti dall’ applicazione
degli studi di settore. Per gli stessi periodi (2001-2002) l’
adeguamento delle risultanze degli studi può essere operato
anche ai fini Iva, sempre senza applicazioni di sanzioni e
interessi, effettuando il versamento della relativa imposta
entro il termine della presentazione della dichiarazione dei
redditi.
Il beneficio dell’ adeguamento senza sanzioni, era già stato
introdotto nel passato ma era previsto a regime solo per il
primo anno di applicazione degli studi.