Home Lavoro Lavoro: occupazione in calo a Modena

Lavoro: occupazione in calo a Modena

Occupazione in calo a Modena. Il dato, pari al 2,8%, emerge dall’ultima indagine comunale sull’occupazione a Modena relativa a ottobre 2001 realizzata dall’assessorato alle politiche economiche, e pubblicata dal numero di febbraio 2002 di “Lettera sull’occupazione”.

Una flessione, rispetto allo stesso periodo del 2000 fortemente segnata dal calo dell’industria che registra un -9,8% di settore. Su questo risultato negativo pesa da un lato la difficile situazione congiunturale internazionale, già in rallentamento prima dell’estate e che ha subito un brusco peggioramento all’indomani degli attentati dell’11 settembre. Dall’altro lato, pesa il confronto con un periodo, ottobre 2000, che chiude brillantemente un anno eccezionale per livelli produttivi e occupazionali. Dal confronto con il resto d’Italia, risulta che l’economia locale risente più pesantemente della difficile congiuntura internazionale. Non bisogna dimenticare, infatti, che la struttura produttiva modenese è fortemente rivolta ai mercati esteri e ciò la rende maggiormente sensibile all’andamento del mercato globale. La diminuzione nell’occupazione colpisce in particolare la componente maschile (-3,5%) e riguarda prevalentemente i comparti dell’industria manifatturiera e delle costruzioni. Il risultato negativo dell’occupazione modenese ad ottobre è infatti da attribuire interamente al settore industriale, che registra un calo pari a -9,8% rispetto ad ottobre 2000. Risultato da mettere in relazione con la caduta della produzione industriale nel terzo trimestre 2001 (-2,6%) e con la riduzione del volume delle esportazioni (-4,6%). Nel complesso del Nord Est l’ISTAT rileva un’analoga riduzione dell’occupazione industriale (-2,7%) anche se meno marcata. A livello nazionale il calo nell’industria è pari a -0,2%. Occupati nell’industria e nei servizi a Modena: confronto ottobre 2000 – ottobre 2001. Fonte: Comune di Modena, Indagine comunale sull’occupazione A Modena il settore che registra il migliore andamento occupazionale rispetto al 2000 è quello dei servizi, sia commerciali (sostanzialmente stabile con un +0,7%) sia le altre attività (+1,3%). Anche a livello nazionale il settore trainante è quello terziario che fa registrare un +2,1%. L’occupazione dipendente nel suo complesso diminuisce a Modena del -4,1% in un anno, con una riduzione del -4,4% nell’industria manifatturiera e una riduzione del -1,3% nei servizi diversi dal commercio. Si nota invece una stabilità dell’occupazione indipendente (+0,7%). In calo il lavoro dipendente a tempo determinato