Home Viabilità Sassuolo: zone a traffico limitato, ecco i cambiamenti

Sassuolo: zone a traffico limitato, ecco i cambiamenti

Con l’approvazione della delibera di modifica alla regolamentazione delle zone a traffico limitato, approvata dalla Giunta Comunale il 7 maggio scorso ed esecutiva dal 9 giugno prossimo, cambia a Sassuolo la disciplina della circolazione.

Vediamo come:
1) Le autorizzazioni, in particolare quelle dei cittadini residenti e domiciliati, avranno validità biennale e questo diminuira, per l’utenza interessata, il disagio comportato dal rinnovo annuale, previsto fino ad ora.
2) Nelle zone di parcheggio non regolamentato alcune tipologie di utenti (es: residenti senza posto auto) saranno autorizzati esponendo il loro contrassegno di accesso alla Ztl, ad un periodo massimo di sosta di 30 minuti, previa esposizione del disco orario; se per certe categorie questo costituisce un’agevolazione rispetto alla disciplina attuale, per altre la stessa possibilità di sostare al massimo trenta minuti costituirà una limitazione e impedirà soste prolungate nella zona a traffico limitato.
3) Sono state modificate le fasce orarie per l’approvvigionamento delle attività commerciali nelle Ztl da parte dei fornitori.
4) Per salvaguardare l’integrità della pavimentazione stradale delle aree a traffico limitato è stato istituito il divieto di transito, fatta eccezione per alcune particolari casistiche, per tutti gli autocarri aventi massa complessiva superiore a 6 tonnellate.
5) E’ stato previsto un contingente massimo di veicoli autorizzabili per ciascuna categoria di utenti.
6) E’ stata ridefinita la delimitazione della Ztl, con l’esclusione di piazza Fabbrica Rubbiani e l’inserimento di piazzale della Rosa.
7) Le autorizzazioni rilasciate prima del 9 giugno 2002 resteranno valide fino alla loro naturale scadenza.
E’ in fase di elaborazione un opuscolo informativo contenente tutti i ragguagli in merito alla nuova disciplina, che verrà inoltrato quanto prima all’utenza cittadina residente nelle zone interessate al provvedimento.