Home Viabilità Targhe alterne: tutta l’Emilia appiedata

Targhe alterne: tutta l’Emilia appiedata

Prosegue la “campagna d’inverno contro lo smog” voluta dalla Regione e coordinata con Province e Comuni per ridurre al minimo i disagi dei cittadini.
Il giovedì e la domenica le auto private possono circolare a targhe alterne dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30, mentre nelle stesse fasce orarie c’è il divieto totale per i veicoli non catalizzati, non eco diesel e per i motorini a due tempi non catalizzati senza bollino blu.

Ecco, ancora una volta, i provvedimenti che sono in vigore in modo programmato e permanente dal 3 ottobre al 7 dicembre 2002 e dal 7 gennaio al 31 marzo 2003. Limitazione della circolazione privata a targhe alterne il giovedì e la domenica dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14.30 alle 19.30, con divieto totale di circolazione nelle medesime fasce orarie per i veicoli non catalizzati, non eco diesel e per i motorini a due tempi non catalizzati, qualora sprovvisti di bollino blu. Limitazione della circolazione privata dei veicoli diesel (ad eccezione di quelli eco-diesel/veicoli-euro) nei centri urbani dal lunedì al sabato dalle 7.30 alle 9.30 e dalle 17.30 alle 19.30. I provvedimenti di limitazione alla circolazione non si applicano alle auto elettriche, a quelle alimentate a gas metano e Gpl, alle auto catalitiche con almeno tre persone a bordo (car pooling) nonché all’auto condivisa (car Sharing). I cittadini dell’Emilia-Romagna sono informati sui provvedimenti di limitazione del traffico, oltre che attraverso manifesti, spot televisivi e radiofonici, un sito liberiamolaria.it
mentre quasi due milioni di depliant vengono spediti a famiglie, imprese, associazioni di categoria, ecc. La campagna di comunicazione “Liberiamo l’aria” lanciata dalla Regione comprende anche un numero verde (800-743333) a disposizione dei cittadini sette giorni su sette per informarli su come spostarsi più facilmente riducendo al minimo i disagi.