Home Lavoro Lavoro: Istat, in grandi imprese persi 36.000 posti

Lavoro: Istat, in grandi imprese persi 36.000 posti

Prosegue il calo dell’occupazione nelle grandi imprese. A ottobre 2002 – segnala l’Istat –
l’occupazione nelle grandi aziende industriali è scesa del 3,4% (-26.000 posti) rispetto a ottobre 2001. Nei servizi il calo è stato dello 0,9% ( 10.000). Rispetto a settembre il calo è stato dello 0,4% nell’ industria e dello 0,1% nei servizi.

Nelle grandi imprese industriali (quelle con oltre 500 addetti) l’occupazione è scesa nei primi
10 mesi dell’anno del 3,8% al lordo della cassa integrazione e del 4,3% al netto della cassa integrazione. Nelle grandi imprese dei servizi nello stesso periodo l’occupazione si è ridotta dello 0,6% sia al lordo che al netto della Cig.

Nel mese di ottobre il ricorso alla cassa integrazione è diminuito in termini tendenziali del 21,3%. Se si confrontano invece i primi 10 mesi del 2002 e il corrispondente periodo del 2001 si è registrato un aumento del 32,6%. E’ sceso anche
l’indice delle ore effettivamente lavorate con un calo per l’industria al netto degli effetti del calendario dello 0,4%.

L’indice delle ore lavorate per i servizi invece è rimasto invariato. Per l’industria la variazione media per il periodo
gennaio ottobre 2002 è stata pari all’1,1%. In calo anche il lavoro straordinario che è passato dal 4,2% di ottobre 2001 al 4% dell’ottobre 2002. Il lavoro straordinario in calo anche nei servizi dove è passato nello stesso periodo 6,4% al 5,6%.