Home Mostre Una vita da scenografo nella Modena dell’800

Una vita da scenografo nella Modena dell’800

Con una mostra di dipinti, disegni e documenti di proprietà pubblica e privata, il Comune, l’Università degli studi e il Museo civico d’arte rendono omaggio al pittore, decoratore e scenografo Camillo Crespolani, nato a Modena il giorno di Natale del 1798 e morto nel 1861.

L’esposizione, che sarà inaugurata al Museo di viale Vittorio Veneto questo pomeriggio alle 17.30 e che resterà aperta fino al 12 ottobre, consentirà al pubblico di ammirare anche i quindici bozzetti acquerellati di costumi teatrali recentemente acquisiti dalle raccolte comunali e tre grandi tele dipinte intorno al 1840 e acquistate sul mercato antiquario internazionale dall’Università.

La mostra è aperta il martedì dalle 9 alle 12 e dalle 16 alle 19, da mercoledì a venerdì dalle 9 alle 12, sabato dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 19, domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19 (ingresso 3,10 euro).