Home Attualita' Fiorano: cinema Astoria in consiglio comunale

Fiorano: cinema Astoria in consiglio comunale

Il Consiglio Comunale di Fiorano Modenese ha approvato l’acquisto del complesso edilizio in corso di ristrutturazione un tempo ospitante il cinema-teatro “Astoria”, in piazza Menotti a Fiorano. Ai 2.800.000 euro a disposizione per l’operazione, ne sono stati deliberati dal Consiglio altri 2.610.000 per un totale a disposizione di 5.410.000.

L’Amministrazione Comunale ha infatti voluto cogliere l’opportunità di acquisire congiuntamente all’ex cinema teatro “Astoria” i due piani annessi (2° e 3°) nonché i rimanenti locali ad uso commerciale (piano interrato, piano terra e piano primo) facenti parte del medesimo immobile.

L’intervento, quindi, diventa fondamentale per il recupero del centro di Fiorano, dal punto di vista culturale, e per la rivitalizzazione commerciale del centro storico.
Nel Palazzo Astoria troveranno infatti sede importanti servizi culturali e ricreativi: il cinema- teatro, con una capienza di 400 posti; la biblioteca comunale, con annessa emeroteca, fonoteca e fototeca. La biblioteca sarà dotata, oltre che di maggiori spazi per l’incremento del patrimonio bibliografico, anche di sale studio per gli studenti delle scuole medie superiori e universitari, locali per l’utilizzo dei mezzi multimediali, spazi specifici per i bambini e locali di deposito.
Vi sarà spazio anche per l’archivio storico comunale, luogo principalmente deputato alla conservazione della memoria cittadina, con sala di consultazione per il pubblico nonché centro di documentazione sulla storia del territorio. Il Palazzo Astoria sarà dotato anche di una saletta per riunioni e conferenze, e spazi espositivi e sarà sede dell’Ufficio Relazioni con il Pubblico e Ufficio Informazioni, Informagiovani, Informadonna. Ci sarà spazio anche per una zona bar-ristoro con annessa sala da tè. L’atrio sarà a disposizione per eventi espositivi.


Oltre alla riapertura del cinema-teatro, significativo sarà il trasferimento della biblioteca comunale dal seminterrato di Villa Pace: da locali, cioè che, seppur suggestivi per la loro collocazione in una villa storica circondata da un ampio parco, oggi non sono più rispondenti alle esigenze di una moderna biblioteca. Nei locali oggi utilizzati dalla biblioteca troverà spazio la ludoteca comunale.
Sempre più la biblioteca si configura come strumento di crescita culturale e sociale, in grado di svolgere un ruolo importante nello sviluppo e nella vita sociale di una comunità. Dagli ultimi dati statistici rilevati, emerge una situazione decisamente positiva sull’andamento delle biblioteche comunali di Fiorano e Spezzano, le quali oggi possiedono un patrimonio librario di oltre 55000 tra volumi, riviste e enciclopedie, con una frequentazione di quasi tremila utenti e ventimila prestiti: una crescita eccezionale, soprattutto se raffrontata ai dati degli ultimi anni, rispetto ai quali il numero degli utenti e dei prestiti è pressoché raddoppiato.

La biblioteca, con gli annessi servizi culturali, inserita nella zona centrale del paese, può diventare quindi un polo vitale di aggregazione educativa e culturale, luogo privilegiato di incontro, rispondente anche ai bisogni di socializzazione espressi soprattutto da parte di adolescenti, giovani e anziani.