Home Ambiente Erosione Secchia: cominciati lavori per deviare corso fiume

Erosione Secchia: cominciati lavori per deviare corso fiume

Questa mattina l’Aipo (Agenzia interregionale per il Po) ha cominciato i lavori per deviare il corso del fiume Secchia dalla sua linea attuale, che sta causando la rapida erosione della sponda nella zona di San Michele.

Due macchine operatrici (una al mattino, un’altra di maggiori dimensioni arrivata appositamente nel primo pomeriggio) hanno scavato un percorso alternativo dalla parte opposta del letto.

Domani dovrebbe essere fermata l’acqua all’altezza della traversa fra San Michele e Castellarano e realizzata una sponda con materiale di scavo per deviare il corso dell’acqua nelle nuove guide predisposte.
Intanto il fiume prosegue nella sua corsa e anche nell’erosione progressiva della sponda, che è avanzata ormai per diversi metri.


La Protezione civile e i tecnici del Comune di Sassuolo e della Provincia tengono costantemente sotto controllo la situazione e vista la velocità di scavo del fiume effettuano anche un attento monitoraggio sulla circonvallazione di San Michele, che per ora non è a rischio ma è più vicina alla zona di erosione.
Si guarda con preoccupazione anche alle condizioni meteorologiche.


Da ricordare che tutto è cominciato una decina di giorni fa, con il crollo della briglia di contenimento del fiume, opera in fase di consolidamento non ancora terminato da parte dell’Aipo. La scomparsa della briglia ha determinato un veloce abbassamento del corso del Secchia e un’accelerazione della corrente, portando di fatto come conseguenza la rapida erosione della sponda.