Home Sport Uno studio sullo sport a Modena

Uno studio sullo sport a Modena

La ricerca sullo sport modenese è stata curata dalla SWG Bologna in collaborazione con l’ufficio ricerche del comune. Atteggiamenti, comportamenti, valutazioni sul mondo dello sport sono gli argomenti della rilevazione commissionata dal Comune di Modena in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio.

Il sondaggio telefonico è stato effettuato dal 17 al 27 giugno 2003 su un campione stratificato per quote di 601 individui (su 2321 contatti) rappresentativi dell’universo della popolazione modenese tra i 14 e i 64 anni. Gli intervistati sono stati individuati sull’elenco telefonico della rete di Modena con procedura sistematica. Il margine di errore relativo ai risultati, ad un livello di significatività del 95 per cento, compreso tra +/- 0,8 per cento e +/- 4 per cento per percentuali stimate sul totale degli intervistati (601 casi).

Il 44 per cento dei cittadini dai 14 ai 64 anni pratica sport, una quota superiore decisamente superiore a quella riscontrata in media nel paese Oltre 50 mila modenesi fra i 14 e i 64 anni praticano abitualmente sport. Un numero considerevole di atleti piccoli e grandi, superiore alla media nazionale, che rappresenta il 44 per cento della popolazione della città. Sono più i maschi a fare sport anche se tende a diminuire il divario tra maschi e femmine, in particolare nelle generazioni più giovani.

Fitness-ginnastica, nuoto-acquagym, calcio-calcetto, ciclismo-mountainbike e footing-jogging-podismo sono nell’ordine i gruppi di discipline sportive più praticate nella nostra città. Buon seguito hanno anche volley e tennis. Il firness-ginnastica raccoglie i favori di un terzo degli sportivi mentre il nuoto-acquagym è segnalato da un quarto dei modenesi.

Sono questi i dati che balzano agli occhi iniziando a leggere la rilevazione commissionata a distanza di alcuni anni dall’ Amministrazione comunale per avere dati aggiornati sul “pianeta sport”.
L’indagine ha evidenziato come la gran parte della domanda di movimento e agonismo si concentra in un numero ristretto di discipline: le prime dieci, infatti raccolgono le preferenze dei tre quarti degli sportivi.

La radiografia su come, dove, quando, chi e perchè si fa attività fisica, sarà presentata nel corso di un convegno in programma martedì 16 marzo, dalle 17.30, nell’auditorium Beccaria in via Razzaboni 80.