Home Scuola Modena: al Forum Monzani si inaugura l’anno scolastico

Modena: al Forum Monzani si inaugura l’anno scolastico

Venerdì 10 settembre, alle ore 15.30, al Forum Guido Monzani di via Aristotele 33, le scuole di Modena incontrano la città, rappresentata dal primo cittadino Giorgio Pighi, per l’inaugurazione dell’anno scolastico 2004/2005. Il tradizionale appuntamento cade quest’anno all’interno delle iniziative modenesi del ‘Settembre pedagogico‘ istituito dall’Associazione Nazionale Comuni Italiani.

L’incontro di venerdì, che vedrà partecipare, oltre al sindaco, il dirigente del Centro Servizi Amministrativi (ex Provveditorato) Antonio Guarro e i dirigenti scolastici Aldo Zitano e Davide Chiappelli, sarà dedicato al tema “Educare all’autonomia. Filosofia per l’infanzia”.
Per parlare dello studio della filosofia – intesa come piacere di ragionare e sforzo di comprendere (filo-sofia significa, appunto, amore per la conoscenza) – nelle scuole elementari interverranno Alfonso Iacono, preside della Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa e Sergio Viti, insegnante elementare. Introdurrà i lavori Michelina Borsari, direttrice scientifica della Fondazione San Carlo; le conclusioni saranno affidate all’assessore all’Istruzione e alle Politiche per l’Infanzia Adriana Querzè.

L’iniziativa – promossa da Comune, Centro Servizi Amministrativi, Istituzioni scolastiche della scuola primaria e secondaria di primo grado di Modena, in collaborazione con la Fondazione San Carlo – è pensata per i docenti della scuola di base (primaria e secondaria di primo grado) della città, ma è aperta anche agli insegnanti della provincia interessati.

Intanto hanno preso il via le attività di formazione nate dal Patto per la scuola tra il Comune e la Dirigenza della scuola primaria e secondaria di primo grado di Modena. Circa 300 docenti della scuola media hanno partecipato al seminario “La riforma della scuola secondaria di primo grado” svoltosi il 2 e il 3 settembre. Mentre i docenti del primo ciclo della scuola primaria sono impegnati nei percorsi formativi inerenti la letto-scrittura e i disturbi specifici di apprendimento.