Home Bologna Bologna: protesta in consiglio, seduta sospesa

Bologna: protesta in consiglio, seduta sospesa





La protesta contro il degrado a Bologna arriva in Consiglio Comunale e la seduta viene sospesa per 15 minuti. Una cinquantina i cittadini sono arrivati in aula con slogan e cartelli per gridare la propria esasperazione sui problemi che affliggono il centro storico di Bologna. La protesta e’ stata organizzata dal comitato “Stop al degrado”, ma hanno aderito anche altri tre comitati cittadini sorti spontaneamente per combattere il fenomeno.

I manifestanti, cittadini
residenti per lo piu’ in Piazza Verdi, via Petroni e strade limitrofe, ovvero “quelli del centro storico”, hanno ripetuto piu’ volte di essere stanchi dei soprusi che sono costretti a sopportare a causa del degrado.

Il sindaco Cofferati ha assistito alla protesta senza intervenire, mentre i manifestanti, che erano in fondo all’aula, sono stati avvicinati dal presidente del Consiglio comunale, Gianni Sofri, e hanno poi chiesto di parlare con il consigliere di Rifondazione Comunista Valerio Monteventi.
Polemiche anche nei confronti di quest’ultimo.

Prima di lasciare l’aula, i manifestanti hanno salutato con un applauso.

Articolo precedenteModena: Motor Valley, volano i diversi settori
Articolo successivoAnabolizzanti in palestre, 100 perquisizioni