Home Appennino Modenese ‘Echi Musicali’ sbarca a Montese

‘Echi Musicali’ sbarca a Montese

La rassegna diretta dal maestro Andrea Candeli presenta questa sera a Montese la “Lybra Guitar Orchestra”, un ensemble diretta da Mauro Bruschi e composta da una trentina di chitarristi di età compresa tra i 14 e i 30 anni.

Alle 21,15 presso il centro don A.Dallari un concerto imperdibile: sul palco la “Lybra Guitar Orchestra” un grande ensemble composta da 27 elementi allievi ed ex allievi dei corsi di chitarra classica e moderna della Scuola di Musica dell’Unione dei Comuni Modenesi dell’Area Nord. Peculiarità dell’orchestra è la creazione di una sonorità ibrida classico-moderna frutto della fusione del rigore e del metodo proprio dell’ambiente musicale classico con la spregiudicatezza e la fantasia che contraddistinguono quello moderno. Da una ricchezza di sfumature, ritmi e suoni solo apparentemente in contrasto, si sprigiona un caleidoscopio di sonorità inedite ed accattivanti.

Un equilibrio di esecuzione che permette, a questa Orchestra tanto particolare, di affrontare un repertorio che va dalla musica classica eseguita in un modo “più moderno” fino alla musica moderna eseguita in un modo “più classico”. La “Lybra Guitar Orchestra” ha tenuto concerti in Italia, Germania e Belgio, riscuotendo sempre grande consenso da parte del pubblico e della critica, soprattutto per l’entusiasmo e l’energia delle proprie esecuzioni. “Energia Pura”, è anche il titolo del CD che l’Orchestra ha inciso nel 2004 presentando un repertorio che spazia da Vivaldi a Sting. L’Orchestra si è aggiudicata nel maggio scorso il primo posto all’8° Concorso Città di Voghera.

I giovani musicisti della Bassa hanno trionfato nella categoria riservata alle formazioni musicali con più di quattro elementi, riportando il lusinghiero punteggio di 9,80 su 10. Al concorso hanno preso parte musicisti e gruppi provenienti da tutta Italia e da diversi paesi europei. “Sono particolarmente soddisfatto – ha dichiarato il maestro Bruschi – per i complimenti della Commissione, composta da illustri docenti di chitarra dell’ambiente musicale italiano, che sono rimasti particolarmente colpiti dall’energia e dalla forza espressiva del nostro ensemble e anche dalla qualità degli arrangiamenti”.