Home Regione Scuola: il 12 settembre al via il nuovo anno scolastico

Scuola: il 12 settembre al via il nuovo anno scolastico

Manca poco meno di un mese all’avvio del nuovo anno scolastico: la prima campanella suonerà il 12 settembre per gli studenti di Lombardia, Friuli Venezia-Giulia, Trentino Alto Adige, Piemonte, Molise e Marche (tranne, in quest’ultima regione, per i bambini della scuola dell’infanzia e
del primo ciclo, per i quali le aule si riapriranno il 15 settembre).


Li seguiranno, qualche giorno dopo, il 14 settembre, i giovani di Lazio (15 settembre per chi frequenta le superiori) e Valle d’Aosta, mentre il 15
riapriranno i battenti le scuole di Calabria, Campania, Abruzzo, Toscana e Umbria.
In Basilicata, Emilia Romagna, Puglia, Sardegna, Sicilia e Veneto, gli studenti potranno godersi gli ultimi sgoccioli di vacanza fino al 19, mentre gli ultimi a tornare tra i banchi saranno i ragazzi liguri, il 20 settembre.

Molti studenti dovranno aspettare Natale per concedersi una prima vacanza: se i ragazzi del Lazio e della Provincia di Trento anticiperanno
tutti con le scuole chiuse già dal 22 dicembre, in Basilicata, Calabria, Campania, Friuli, Lombardia, Sardegna, Umbria e Valle d’Aosta, invece, le
festività natalizie inizieranno il 23, ed in Emilia Romagna, Liguria, Veneto, Provincia di Bolzano, Sicilia, Toscana, Piemonte, Molise, Marche e Puglia bisognerà attendere la vigilia di Natale.
Il rientro in classe è previsto tra il 5 (Toscana e Umbria) e l’8 gennaio 2006 (Campania, Piemonte, Veneto e Lombardia – nelle rimanenti regioni i ragazzi torneranno a scuola il 7).
A Pasqua, inoltre, le aule rimarranno deserte per circa una settimana: il 12 aprile inizieranno le vacanze per gli studenti lombardi (fino al 19) e
piemontesi (fino al 18), mentre in tutte le altre Regioni le scuole saranno chiuse dal 13 al 18 (eccezioni la Valle d’Aosta, dove si tornerà in classe il 17 aprile, e la provincia di Bolzano, in cui le vacanze continueranno fino al 19).

Il termine delle lezioni dell’anno scolastico 2005/2006 è invece fissato tra il 7 e il 16 giugno. I primi a lasciare le aule, il 7 giugno, saranno i ragazzi marchigiani (ma in quella regione le scuole del primo ciclo chiuderanno il 10 giugno), seguiti da molisani, valdostani e friulani (8 giugno). Tutti gli altri saranno in vacanza solo dal 10 giugno, ad eccezione dei giovani della provincia di Bolzano che dovranno aspettare fino al 16 per riporre libri e
quaderni. Per la scuola dell’infanzia il termine delle attività educative è invece fissato per il 30 giugno, mentre per le classi degli istituti professionali e istituti d’arte in cui si effettuano esami di qualifica e di licenza di maestro d’arte, le lezioni termineranno il 31 maggio.
Il calendario scolastico regionale, infine, prevede ‘festività extra’ fissate dalle singole regioni: in Calabria, le scuole rimarranno chiuse il 2 novembre, così come in Emilia Romagna, Molise, Sardegna ed Umbria. In provincia di Bolzano, il ‘ponte’ di Ognissanti durerà dal 31 ottobre al 2
novembre, mentre a Trento i ragazzi rimarranno a casa solo il 31 ottobre, come nelle Marche. Giorni di riposo saranno, per alcuni, anche il 30
novembre (Toscana), 28 febbraio (Sardegna), 24 aprile (Marche e Trentino Alto Adige), 3 giugno (Trentino). Gli studenti della provincia di Bolzano,
infine, godranno di una settimana di ‘ferie’ anche in pieno inverno, dal 27 febbraio al 4 marzo.