Home Modena Modena: prova di ammissione a Lingue e Culture Europee

Modena: prova di ammissione a Lingue e Culture Europee

Riprende quota l’interesse degli studenti attorno al corso di laurea triennale in Lingue e Culture Europee, attivato presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia, che anche quest’anno ha fatto registrare l’arrivo di un numero di domande superiore alle disponibilità. Rispetto all’anno scorso l’incremento è stato del + 5,73%, corrispondente a 14 domande in più.

A fronte dei 189 posti programmati per italiani, comunitari extracomunitari soggiornanti in Italia, cui si aggiungo gli 11 riservati ad extracomunitari residenti all’estero, comprensivo anche di un posto riservato ad uno studente cinese, alle Segreterie Studenti dell’Ateneo sono giunte 258 richieste di partecipazione al test di ammissione.
E nella giornata di domani, martedì 11 settembre, i candidati sono attesi alle ore 9.30 al Dipartimento di Matematica Pura ed Applicata (via Campi 213/b) a Modena per sostenere la prova.
A livello generale si è avuto un calo contenuto di domande dalle altre province dell’Emilia Romagna (- 2,77%), ad eccezione di Reggio Emilia (+ 1,83%), e dall’estero (- 3,91%), compensato da un sostenuto incremento di studenti provenienti da “fuori regione” (+ 5,39%), mentre la proporzione dei modenesi è rimasta pressoché invariata (- 0,33%).

La prova
La prova consisterà in un questionario di domande a risposta multipla, parte del quale in lingua straniera ed il resto in italiano su argomenti di cultura generale, sulle capacità logico-linguistiche e di comprensione di un testo in lingua italiana su tematiche culturali.
Ai concorrenti si raccomanda di portare con sé un documento di identità valido, la copia della domanda-ricevuta debitamente controfirmata e l’attestazione comprovante l’avvenuto versamento del contributo spese richiesto di 50,00 euro.
Ai candidati che si presenteranno alla selezione sarà rigorosamente fatto divieto di tenere con sé borse o zaini, libri o appunti, carta, telefoni cellulari, calcolatrici ed altri strumenti elettronici, pena l’esclusione dalla prova.
Sempre meno maschi
Per questa prova risulta piuttosto ridotta la pattuglia dei maschi, che saranno appena 40 (15,50%), contro una presenza femminile di 218 ragazze (84,50%). Quasi impercettibile il recupero dei primi che sono risaliti di appena un + 0,75% rispetto ad un anno fa, confermando come la facoltà di Lettere e filosofia e, più in generale, gli indirizzi di studio umanistici appassionino soprattutto l’universo femminile.
Molto giovane l’età dei candidati
Rispetto al 2006 quando la quota dei neodiplomati che si candidarono al test era stata pari al 74,18%, quest’anno è notevolmente aumentata la loro presenza: i diplomati 2007 costituiscono ben l’80,23% e la percentuale degli under 30 rappresenta il 96,51%. Quasi scomparso l’interesse degli adulti per questo corso di laurea che vedrà partecipare anche 4 trentenni, 3 quarantenni, 1 cinquantenne ed 1 sessantenne. In generale, caso singolare, l’età media dei maschi (19 anni) è inferiore a quella delle femmine (20 anni).