Home Formula 1 Massa, Raikkonen e il Gp di Singapore

Massa, Raikkonen e il Gp di Singapore

Il weekend del Gran Premio notturno di Singapore e’ iniziato oggi e, mantenendo la tabella di marcia piuttosto inusuale di questo fine settimana, Felipe Massa ha tenuto il consueto incontro con la stampa molto piu’ tardi rispetto a una gara “normale”. Il pilota della Scuderia Ferrari Marlboro e’ decisamente motivato a far bene a Singapore e si e’ rapidamente adattato alla nuova scaletta.

“Sono arrivato qui giovedi mattina quindi ho avuto davvero poco tempo per visitare il posto che sembra essere molto interessante,” ha esordito il brasiliano. “Le aspettative per questa gara sono alte per tutti coloro che sono coinvolti, dai piloti agli spettatori che hanno programmato di venire qui per vedere questo primo Gran Premio di F1 notturno. Credo che sia un momento interessante della storia della Formula 1. Non vedo l’ora di scoprire e imparare il tracciato, come abbiamo fatto col simulatore, anche se posso dire che entrambe le cose saranno interessanti e difficili allo stesso tempo. Il tracciato sembra un mix di altri circuiti, come Valencia, Melbourne e Monaco. Sembra molto meno veloce di Valencia, ma piu’ veloce di Monaco, con alcune parti che somigliano a Melbourne e forse anche a Montreal. Sembra molto difficile, ci sono angoli molto complessi e sara’ molto importante imparare le migliori traiettorie il piu’ presto possibile. Quindi in generale sono molto eccitato per questo fine settimana.
“Per quel che riguarda il mio orologio biologico, come tutti e’ impostato sui ritmi europei. Per esempio, mercoledi scorso mi e’ capitato di camminare in pista alle 3 del mattino! E’ molto strano ma davvero divertente. Sto cercando di andare a dormire alle cinque del mattino ogni giorno e di alzarmi all’una del pomeriggio. E’ strano vivere in orari diversi rispetto a chi abita qui.”
Notte o giorno che sia, i soliti fattori determineranno l’esito della gara, a cominciare dal livello di prestazione della vettura e del suo pacchetto. “I nostri ultimi test al Mugello sono andati molto bene, anche se di certo non e’ come guidare qui,” ha detto Felipe. “Ma non ci siamo concentrati solo su Singapore in quanto abbiamo lavorato anche per le prossime gare in Giappone e Cina e in questi casi, il Mugello e’ il circuito piu’ simile a quelli nei quali correremo”.
Per quel che riguarda il Campionato, sta diventando sempre piu’ una lotta fra i piloti della Ferrari e Lewis Hamilton. “C’e’ una grande battaglia, con noi due che abbiamo avuto i nostri alti e bassi quest’anno, quindi spero che otterremo buoni risultati nelle restanti quattro gare. Dipendera’ da quanto ciascuna squadra riuscira’ a fare un buon lavoro combinando affidabilita’ e continuita’.
” E a proposito di quale tipo di aiuto Felipe puo’ aspettarsi dal suo compagno di squadra – “Non mi aspetto niente,” e’ stata la prima reazione di Felipe. “Ci provero’ e cerchero’ di fare il mio lavoro nel miglior modo possibile e il miglior risultato per me sarebbe di vincere le prossime quattro gare! Ma come sempre, per quel che riguarda me e Kimi, la nostra prima responsabilita’ e’ di cercare sempre di provare e di vincere per la squadra”.

Kimi Raikkonen e’ arrivato a Singapore dopo un viaggio negli Stati del Golfo come di consueto per scopi promozionali e, essendo il pilota piu’ rilassato del circus, il finlandese non e’ sembrato per niente preoccupato per l’inusuale tabella di marcia di questo fine settimana. “Per il momento, non ho assolutamente modificato le mie abitudini di sonno, quindi aspettero’ e vedro’ come andra’. E’ una gara notturna, ma non si corre nel bel mezzo della notte, e’ piu’ una corsa serale, il che significa che la affrontero’ come se fosse un normale fine settimana. Dormo quando me la sento e mi alzo quando mi va”.
Per quel che riguarda la situazione del Campionato, c’è stato un piccolo cambiamento nella risposta che il finlandese di solito dava nelle ultime settimane. “Se tutto va bene, potremo ottenere buoni risultati nelle restanti quattro gare e vedremo quale sara’ la situazione. Vedro’ cosa accadra’ gara per gara, senza preoccuparmi di niente, sperando di divertirmi e magari di vincere qualche Gran Premio. Finche’ avro’ una possibilita’ per vincere il titolo, anche se devo ammettere che e’ molto piccola adesso, spingero’ piu’ che posso. Ma la cosa piu’ importante e’ che la Ferrari vuole vincere entrambi i titoli e vedremo quale sara’ il miglior modo per raggiungere l’obbiettivo”.
A proposito del circuito, Kimi era entusiasta di fare un giro per il tracciato per dare un primo sguardo a questo nuovo appuntamento del calendario. “Non ho ancora visto la configurazione, ma ieri ho visto le luci in funzione sulla pista e sembrava davvero che ci fosse la luce del giorno, quindi non mi aspetto alcun tipo di problema dal punto di vista della guida. Credo che sia bello che ci sia qualcosa di nuovo in Formula 1 come una gara notturna e credo che anche per gli spettatori sarà fantastico. Preferisco la notte al giorno quindi dovrebbe andarmi bene. Per quel che riguarda la nostra vettura, sembra che funzioni bene ovunque andiamo, quindi non ho alcuna preoccupazione sotto questo aspetto e domani, durante le prime prove, scopriremo come sara’ la superficie della pista, se sara’ levigata o meno e se la macchina si adattera’di conseguenza. Abbiamo fatto degli ottimi test al Mugello, quindi sono abbastanza sicuro che non dovremmo avere problemi”.