Home Comprensorio Formigine: inaugurazione della Residenza Sanitaria Assistita

Formigine: inaugurazione della Residenza Sanitaria Assistita

Sarà inaugurata domani, sabato 27 settembre, alle ore 17 a Formigine la Residenza Sanitaria Assistita (R.S.A.) per anziani non autosufficienti, realizzata presso l’ex ospedale. Saranno presenti alla cerimonia, oltre ai Sindaci dei Comuni del Distretto, il Presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani, il Direttore generale dell’AUSL di Modena Giuseppe Caroli e il Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena Andrea Landi.

La giornata di festa si concluderà alle 21 in piazza Calcagnini con il concerto del Maestro Nicola Piovani. Un appuntamento musicale imperdibile con un artista che insieme a Roberto Benigni e Vincenzo Cerami, realizzò la celebre partitura per “La vita è bella”, vincitrice nel 1999 del Premio Oscar come migliore colonna sonora e nominata ai Grammy Awards del 2000.
La nuova R.S.A. nasce per volontà delle Amministrazioni comunali di Formigine, Fiorano, Maranello e Sassuolo, nonché dell’AUSL del Distretto, come riconversione dell’ex ospedale di Formigine e con il preciso obiettivo di non alienare l’area, ma di recuperarla al servizio della comunità.

“Si tratta di un’opera di fondamentale importanza, fortemente voluta da queste Amministrazioni, a conferma dell’impegno assunto nei confronti della persone anziane e delle famiglie in difficoltà nell’assitenza ai loro cari – spiegano i Sindaci dei quattro Comuni del Distretto Franco Richeldi, Claudio Pistoni, Lucia Bursi e Graziano Pattuzzi – L’ubicazione della R.S.A., che si colloca al centro di Formigine, garantisce agli ospiti, un contatto maggiore con la realtà e la vita sociale, e insieme ai nuovi Poliambulatori e al Centro Prelievi costituisce un vero polo socio-sanitario. La ristrutturazione del complesso dell’ex ospedale, che è stato condotto dalla Società Residenza Formigine srl in qualità di concessionaria dell’appalto, è stata portata a termine secondo il modello innovativo del project finance che permette di realizzare opere pubbliche con capitali anche di soggetti privati”.

Il costo complessivo dell’intervento è infatti finanziato in parte dalle Amministrazioni comunali, e per la maggiore entità attraverso l’utilizzo di capitali privati e di finanziamenti statali e regionali e di un importante contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Modena.
I primi ospiti sono stati accolti alla fine di giugno, dopo la conclusione del primo stralcio dei lavori che ha interessato l’edificio principale lungo la Via Giardini, ed il fabbricato minore, un tempo ospitante un’Opera Pia. Oggi la struttura è in grado di ospitare 40 anziani non autosufficienti ed ulteriori 10 anziani che necessitano di elevata attività assistenziale. La graduatoria della R.S.A. è distrettuale; si entra pertanto in struttura a seconda della gravità dei casi, indipendentemente dal Comune di residenza.
Il secondo stralcio dei lavori invece, che metterà a disposizione altri 38 posti da destinarsi a R.S.A. e demenza senile, sarà ultimato entro la fine del 2009.