Home Politica Sassuolo: Anceschi, invito a pubblico confronto con Comitato Quartiere Braida

Sassuolo: Anceschi, invito a pubblico confronto con Comitato Quartiere Braida





Confortato dalla dichiarazione odierna del Sindaco, che condivido, nella parte a voi rivolta, nonostante i pressanti impegni per la mia faraonica campagna elettorale, appena finito di mangiare caviale e bere champagne, dopo aver contato i notevoli profitti della mia attività politica e fatto un emozionante giro con alcune giovani e procaci amiche straniere sul mio bel fuoristrada (una Kia Sorento del 2002 con più di 200.000 km, il valore commerciale non lo calcolo per non deprimermi), finalmente ho il tempo di rispondervi.

Purtroppo il Comitato Quartiere Braida cerca di continuare una sterile polemica.
Ripeto e ribadisco: sono intervenuto perché non sopporto le facilonerie e soprattutto le affermazioni che non corrispondono al vero. Probabilmente il comitato, che a dire di alcuni militanti della Casa della Sinistra residenti a Braida e da altri sempre di lì, sta perdendo consensi nel quartiere, magari a favore di chi più che parlare svolge attività sociali sul territorio, cerca di utilizzare questa polemica per avere visibilità, per rilanciare la loro attività notevolmente calata nel tempo, magari anche per lanciare un qualche candidato alle prossime elezioni…



Confermo ancora una volta tutte le mie dichiarazioni, confermo che questi signori distorcono e strumentalizzano e non ho altro da aggiungere a quello già detto ed ampliamente dimostrato e scritto.
Pur lavorando all’interno di più progetti ci metto sempre la faccia, sfido chiunque a dire il contrario. Di certo non mi nascondo inviando lettere anonime e non faccio sparire gli striscioni altrui.



Invito questi signori ad un pubblico confronto con un moderatore sopra le parti, scelto di comune accordo oppure in caso molto probabile di disaccordo scelto da tre arbitri, due nominati dalle parti ed un terzo di comune accordo tra i primi due. Naturalmente la partecipazione sarà libera e saranno invitati tutti i cittadini e le associazioni interessate, naturalmente dopo aver risposto alle domande che il Sig. Battani immagino proporrà (almeno quelle che ha, di fatto, rivolto a me): dove siete nati? Dove risiedete? siete di Braida? Avete mai ricevuto una aggressione? Che macchina avete? Avete mai passato il ponte della Veggia?



Aspetto vostre indicazioni per il confronto ed il questionario da compilare ed i criteri per essere ammessi al pubblico confronto, ammesso che interessi a qualcuno.



Sergio Anceschi

Articolo precedenteIn Emilia Romagna tutor fa più di una multa ogni 5 minuti
Articolo successivoSul Cimone ‘snowboard mania’ il 17 e 18 gennaio