Home Nazionale Febbre suina: il virus è arrivato in Europa

Febbre suina: il virus è arrivato in Europa

In seguito all’allarme ”dovuto al diffondersi del virus A-H1N1 in Messico e negli Stati Uniti”, la Croce Rossa Italiana ha attivato due task force ”specializzate nel triage di passeggeri in arrivo negli aeroporti italiani da Paesi potenzialmente a rischio.

In caso di attivazione, la struttura è in grado di intervenire nel giro di 24 ore”. Le task force, costituite due anni fa in collaborazione con il Ministero della Salute, sono formate da staff e volontari della Croce Rossa Italiana che hanno avuto una formazione specifica. Le strutture ”hanno il compito di vigilanza sanitaria nei confronti di passeggeri ed equipaggi in arrivo nel territorio nazionale, per garantire una prima barriera di isolamento, l’osservazione dei casi sospetti, un primissimo isolamento sanitario ed il triage dei pazienti da avviare alle strutture sanitarie”.
”Il canale sanitario -prosegue la Croce Rossa Italiana- è composto da tre tende pneumatiche 12x8m e da tre tende pneumatiche 7,5×5,5. Il percorso prevede una tenda di sala d’attesa, una tenda per le visite, una struttura per l’osservazione (8 posti letto) e una successiva struttura di ricovero in isolamento sanitario attrezzata con respiratore, monitor e defibrillatore. La Croce Rossa Italiana, inoltre, collabora con il ministero del Welfare nella gestione delle scorte di farmaci antivirali ed è pronta ad attivare il suo network di soccorsi in caso di una pandemia”.

Fonte: Adnkronos