Home Modena Negozi aperti 25 aprile, Leoni: i commercianti hanno pagato il no del...

Negozi aperti 25 aprile, Leoni: i commercianti hanno pagato il no del sindaco

“Il Sindaco Pighi rimedi al grave danno provocato volontariamente ai commercianti modenesi che sabato 25 aprile sono stati obbligati a tenere chiusi i loro negozi. Ora non commetta lo stesso errore e conceda la possibilità di aprire nei prossimi giorni di festa del 1 maggio e del 2 giugno. In queste ore ho ricevuto numerose telefonate di commercianti del centro storico che sabato 25 avrebbero voluto tenere aperto i loro esercizi approfittando di una giornata di festa e di sole che, si sapeva, avrebbe portato in centro migliaia di persone”. Lo ha affermato il Consigliere regionale del PDL Andrea Leoni, Capogruppo in Consiglio comunale a Modena.


“L’Assessore Prampolini ha raccontato che la decisione di aprire spettava esclusivamente alla Regione. La Regione Emilia Romagna, rispondendo ad una mia interrogazione, lo ha totalmente smentito. Oggi tutti i cittadini sanno la verità, ovvero che il Sindaco ha la facoltà di concedere l’apertura dei negozi del centro nei giorni di festa. E’ chiaro che se non lo farà alle prossime occasioni Pighi si assumerà nuovamente una grave responsabilità politica. Non concedendo l’apertura dei negozi del centro, evidentemente per non danneggiare gli ipercoop, il Sindaco ha agito contro gli interessi dei commercianti, dei cittadini e di tutto il centro storico. Invitiamo Pighi a recuperare al danno e alla figuraccia fatta, dando la possibilità ai commercianti che nelle prossima festività vorranno tenere aperto, a farlo. In un momento di crisi come questo Modena la giunta non può continuare a non ascoltare la voce di chi chiede solamente di lavorare”.