Home Attualita' Primo compleanno nuova sede cooperativa Vagabondi Formigine

Primo compleanno nuova sede cooperativa Vagabondi Formigine

ERIKA CEFFACompie un anno Cose dell’altro mondo, la nuova bottega del commercio equo-solidale gestita da Vagamondi, la cooperativa sociale di Formigine aderente a Confcooperative Modena. Il negozio, lo ricordiamo, si trova in via per Sassuolo 1, a due passi dal centro storico. Il primo compleanno sarà festeggiato dopodomani – domenica 27 settembre – a partire dalle 16 con un rinfresco a base di prodotti del commercio equo, laboratori per bambini e un concerto di musica africana nel parco di villa Benvenuti (sede delle associazioni di volontariato). «Nonostante la crisi economica, l’andamento delle vendite è più che soddisfacente – dichiara la presidente della cooperativa Vagamondi, Erica Ceffa – Sono piaciute molto le novità introdotte quest’anno: i detersivi alla spina ed ecologici, che inquinano meno rispetto a quelli in vendita nella grande distribuzione, ma soprattutto la Ubuntu Cola, la bevanda fatta con zucchero di canna proveniente dal Malawi e dallo Zambia che distribuiamo in esclusiva per l’Italia». Il prodotto che fa concorrenza a Coca e Pepsi Cola era presente sabato scorso 19 settembre all’inaugurazione della nuova filiale bolognese di Banca Etica e verrà inserita tra i prodotti in esposizione in alcune filiali di Banca Etica durante la settimana “Fa la spesa giusta” (17-25 ottobre). La settimana scorsa la Ubuntu Cola è stata presentata a Roma alla fiera organizzata presso la “Città dell’altra Economia” e parteciperà a “Tutta un’altra cosa”, la fiera nazionale del commercio equo in programma a Osnago (Lecco) dal 9 all’11 ottobre. Vagamondi commercializza da anni prodotti alimentari provenienti dai Paesi in via di sviluppo e forniti da cooperative sociali (per esempio Madre Terra e Libera), artigianato etnico, zerbini in fibra di cocco, cartoleria realizzata con l’ormai famosa cacca di elefante e tutta la gamma dei fiori del progetto Araliya importati dallo Sri Lanka. Infine la cooperativa ha esteso anche a utenti segnalati dal Csm (Centro salute mentale) la convenzione con i Comuni di Formigine, Maranello, Fiorano e Sassuolo per ospitare in borsa lavoro le donne e madri in disagio sociale, che vengono fatte lavorare nel laboratorio della bottega, dove si realizzano bomboniere e ceste natalizie, naturalmente equo-solidali.