Home Appuntamenti Reggio: presentata la IX Conferenza internazionale dell’Oidp

Reggio: presentata la IX Conferenza internazionale dell’Oidp

GiovaniGiovani e democrazia, giovani e partecipazione attiva alla vita della comunità. Il tema sarà, dal 18 al 20 novembre prossimi a Reggio Emilia, al centro della IX Conferenza internazionale promossa dall’Osservatorio internazionale della democrazia partecipativa (Oidp) e dal Comune di Reggio.Il convegno – Giovani, cittadinanza e democrazia partecipativa – si terrà Centro internazionale Malaguzzi (via Bligny 1/A) e ospiterà, fra l’altro, la lectio magistralis dello psicologo Howard Gardner, docente ad Harvard e fra i massimi esperti al mondo di educazione giovanile, che interverrà su Giovani e partecipazione nella vita politica (mercoledì 18 novembre alle 18). Tre giorni promossi, per la prima volta in Italia, dall’Oidp, organizzazione con 400 aderenti (enti locali, istituzioni e centri di ricerca dei cinque continenti), con l’obiettivo di confrontare le esperienze di democrazia partecipativa messe in pratica nei diversi Paesi e facilitare la conoscenza reciproca di casi, metodi e prassi per la promozione della cittadinanza attiva. I giovani, provenienti da tutto il mondo, discuteranno su come favorire il senso civico e l’inclusione delle nuove generazioni, in una prospettiva di scambio internazionale.

“Siamo onorati di ospitare a Reggio Emilia la prima Conferenza dell’Oidp in Italia – ha detto oggi nel corso della conferenza stampa di presentazione il sindaco di Reggio e vicepresidente Anci, Graziano Delrio – I giovani sono una risorsa per le città, sono protagonisti, non consumatori, della città: una risorsa primaria per la convivenza e la costruzione di valori comuni. Alla democrazia serve il loro impegno, perciò va stimolato anche con incontri di questo tipo. Reggio porterà le sue esperienze, anche innovative, e saremo soprattutto interessati al confronto e ad apprendere le buone pratiche di altre città”.

Tra gli altri relatori alcuni dei massimi esperti mondiali di educazione dei giovani come Valérie Becquet, docente di sociologia alla Cergy-Pontoise-Iufm di Versailles (Francia), Jorge Benedicto, docente di sociologia alla Uned (Spagna), Ana Abramowski coordinatrice del master Educazione, immagine e media di Flacso (Argentina), Giovanni Allegretti docente Università di Firenze e di Coimbra (Portogallo), Alfredo Ramos ricercatore della Fondazione studi cittadini di Madrid (Spagna) e Carla Rinaldi presidente di Reggio Children (Italia). Il convegno sarà aperto dallo stesso sindaco Delrio, dalla presidente della Provincia di Reggio Emilia e capo della delegazione italiana del Comitato delle Regioni dell’Unione europea Sonia Masini, dalla presidente di Reggio Children Carla Rinaldi insieme a Ramon Nicolau, responsabile della partecipazione del Comune di Barcellona (Spagna) e Monica Donini, presidente dell’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna. Presiederà Roberta Pavarini, presidente di Oidp 2009 e della Circoscrizione Nordest.

Reggio Emilia, che ha aderito all’Oidp nel 2008 ma già da diversi anni tiene contatti e relazioni di scambio con le città di Saint-Denis e Nanterre (membri Oidp), è stata scelta come sede dell’incontro 2009 in ragione delle diverse esperienze di lavoro con le nuove generazioni che ha attivato: dalle pratiche partecipative svolte dalla Circoscrizione 7 (oggi Circoscrizione Nord Est) già dal 2005 nel campo dell’educazione alla cittadinanza (oggetto peraltro di dibattito negli incontri annuali dell’Oidp di Nanterre-2007 e La Paz-2008) all’approccio educativo di Reggio Children alle esperienze dei Consigli di Circoscrizione dei ragazzi e delle ragazze, dalla Leva giovani ai vari progetti sul territorio con le Unità di Strada.

“Giovani come protagonisti della comunità e delle scelte dell’Amministrazione – ha detto l’assessore all’Educazione del Comune di Reggio, Iuna Sassi – E’ un ruolo che spetta loro a pieno titolo, anche in termini di rappresentanza. Esperienze come la nostra Leva giovani, con il loro straordinario bagaglio di azioni importanti e utili a coloro che le attuano e alla comunità, vanno in questa direzione. La Conferenza dell’Oidp sarà una opportunità di confronto molto significativa e consentirà di raccogliere suggerimenti ed esempi di rilievo”.

“Favorire i processi partecipativi – ha affermato l’assessore alla Cura della comunità, Natalia Maramotti – è importante in questa fase storica in cui serve un’opera di ‘manutenzione’ della democrazia. Serve però competenza sui temi, per potersi esprimere: è sbagliato prendere la parola, senza un minimo di competenza: in tal caso non si avrebbe democrazia, ma populismo”.

Roberta Pavarini, presidente della Circoscrizione Nordest e presidente di Oidp 2009, ha illustrato in dettaglio i temi del convegno e le modalità di svolgimento dei lavori.

Quattro le tematiche principali che verranno affrontate dai gruppi di lavoro: Politiche giovanili e sistemi di governance locale, Metodi pedagogici e luoghi per la pratica educativa, Politiche sociali e luoghi di partecipazione delle nuove generazioni, Educazione dello sguardo ed educazione per la cittadinanza.

Gli incontri saranno tradotti in simultanea in italiano, spagnolo, francese e inglese. La partecipazione alla conferenza per le giornate del 19 e 20 novembre è a pagamento ad eccezione dei giovani al di sotto dei 25 anni per i quali è gratuita. Libera la partecipazione alla giornata di apertura di mercoledì 18.

Per partecipare alla Conferenza occorre iscriversi compilando l’apposito modulo disponibile sul sito Dire Fare Partecipare. La lectio magistralis di Howard Gardner su “Giovani e partecipazione nella vita politica” in programma mercoledì 18 novembre alle 18 è aperta al pubblico, ma si consiglia la prenotazione all’indirizzo e-mail o al numero 0522.513752.

Per favorire la partecipazione dei giovani, durante le tre giornate un gruppo di accompagnamento seguirà tutti i ragazzi e le ragazze presenti per raccogliere le loro idee e proposte e renderli protagonisti dell’evento. In particolare nella mattinata del 18 novembre è previsto un meeting finalizzato all’incontro di tutti i giovani provenienti dalle diverse città del mondo.

Il convegno è realizzato da Oidp e Comune di Reggio Emilia in collaborazione con il Ministero della Gioventù, l’Università di Modena e Reggio, la Regione Emilia-Romagna, la Provincia di Reggio Emilia, il Centro internazionale Loris Malaguzzi, Mtv Italia e con il patrocinio di Coordinamento Agenda 21 italiane e di Palm.

Info: Reggio nel Mondo, tel. 0522.541739 – e-mail – Dire Fare Partecipare.