Home Attualita' Lettera al Direttore di Sergio Anceschi su Fassbinder

Lettera al Direttore di Sergio Anceschi su Fassbinder

fassbinder_punk4freeGent.mo Direttore,

formulo la presente lettera aperta perché non risulta più possibile commentare il mio intervento in merito allo sgombero del Fassbinder e perché ho cose da dire al nostro dipendente Sindaco pro-tempore Luca Caselli.

Il Tema è in realtà il Fassbinder e capisco il nervosismo del Sindaco: si è svolta una bella e aperta discussione dove sono intervenuti in tanti (ben 118 interventi) e dove anche suoi elettori hanno capito, pur non condividendo, le ragioni dei ragazzi del Fass. Questo sicuramente da fastidio a chi non vuole il contraddittorio e preferisce la confusione, gli attacchi personali alla discussione.

Il Sig. Caselli continua a formulare affermazioni non rispondenti al vero. Costui continua ad insinuare che io abbia personalmente chiesto il patrocinio per attività di una associazione a cui appartengo: Vero è che la associazione Area Etica abbia fatto richiesta di patrocinio al Comune, patrocinio tra l’altro accordato, è altrettanto vero che personalmente non ho fatto alcuna richiesta in merito né partecipato ad alcun incontro con l’amministrazione. Per chiarezza sono solo un iscritto a questa associazione e non ho alcun ruolo se non quello appunto di essere iscritto e mi dispiace se l’esprimere liberamente il mio pensiero possa danneggiare una libera associazione segnatamente né di destra né di sinistra come si può chiaramente evincere dal blog: www.areaeticasassuolo.blogspot.com.

Questo continuo insistere asserendo che io abbia fatto richieste serve solo a sviare il discorso rispetto al Fassbinder e lascia il tempo che trova e soprattutto mostra come chi non ha argomenti come il Sindaco cerchi la rissa verbale ed insinui cose per screditare gli interlocutori. Quando il Sig. Sindaco afferma che ho fatto richieste di patrocinio afferma il falso e se non è così che dica quando mi sono recato in Comune, quante richieste in tal senso da me firmate o anche solo sollecitate ha visto altrimenti taccia, perché le bugie hanno le gambe corte…

Comunque se anche avessi fatto richieste in tal senso, cosa che ripeto non è vera, non me ne vergognerei. Altri si devono vergognare di dire il falso e di insinuare cose non vere. Ripeto ho parlato una sola volta con in Sig. Caselli per telefono ed in maniera educata, se poi questo signore confonde l’educazione con l’essere ossequiosi o ruffiani, beh la dice lunga..Ripeto solo una volta ho parlato con questi e non in merito alle attività di Area Etica ma rispetto alla questione della Moschea, telefonata dove ho manifestato una richiesta, quella di fare una Moschea esattamente al confine di tre comuni del distretto con una parte della stessa dentro ognuno dei tre comuni. La risposta è stata: noi a Sassuolo abbiamo già dato ed il discorso è morto lì.

Se poi fare richiesta di patrocinio da parte di una associazione viene considerato come la richiesta di un favore, beh non ci siamo proprio e da questo se ne evince come il potere dia alla testa.

Sfido il sig. Caselli ad un pubblico confronto in merito, e soprattutto in merito alla vicenda del Fassbinder, magari nei locali del Fassbinder stesso, se i ragazzi sono d’accordo e propongo una data: Lunedì 30 Novembre.

Concludendo, mi ero rivolto in maniera aperta e fiduciosa al nostro dipendente Caselli credendo alle sue parole: sarò il sindaco di tutti. Purtroppo i fatti dimostrano il contrario.

Sergio Anceschi