Home Anso VII Assemblea nazionale ANSO, chiusi i lavori a Senigallia

VII Assemblea nazionale ANSO, chiusi i lavori a Senigallia

ansoSi è conclusa ieri sabato 12 dicembre l’Assemblea nazionale ANSO, un momento di confronto e di proposte per sviluppare l’attività dell’Associazione, partendo dall’individuazione dello stato dell’arte e dalle novità introdotte nel 2009 con il nuovo Consiglio direttivo.

Di seguito, la comunicazione del Consiglio direttivo ANSO a chiusura dell’Assemblea.

Il mondo dell’informazione online è ormai una solida realtà con la quale tutti, investitori pubblici e privati, devono oggi relazionarsi: questa è la convinzione condivisa nella settima Assemblea nazionale di ANSO, che l’11 e 12 dicembre si è svolta a Senigallia e Jesi. Un evento nel corso del quale l’Associazione ha delineato non solo potenziali scenari verso i quali tenderà il settore nei prossimi mesi/anni, ma ha anche definito una traccia di proposte che ANSO sosterrà per proporre una riforma dell’editoria nel nostro Paese, che tenga nel giusto conto settore in cui opera l’Associazione.

«L’informazione locale online è uno strumento quotidiano per milioni di persone – dichiara Marco Di Maio, presidente di ANSO – come dimostrano anche le statistiche aggregate degli associati, che nel mese di novembre hanno registrato 3 milioni di lettori unici e 27 milioni di pagine. Una massa critica che è la base di partenza per avanzare alcune proposte chiave, attraverso le quali le istituzioni pubbliche e private dovranno giungere ad un riconoscimento chiaro del nostro settore».

Presenza capillare sul territorio, aggiornamento quotidiano, oltre 2000 notizie prodotte ogni giorno: i giornali ANSO sono pronti in maniera evidente ad affrontare le sfide che attendono il settore nel prossimo futuro.

Una di queste è innalzare sempre di più il livello della qualità, soprattutto per distinguersi nella selva di informazioni disponibili online, che rischiano di appiattirsi su un unico livello. A questo proposito, nei prossimi mesi, ANSO sarà impegnata anche nell’apertura di un confronto per giungere alla predisposizione di un modello di contratto nazionale, che consenta anche alle testate locali online di assumere personale qualificato o di inquadrare nel giusto alveo giuridico-previdenziale il personale che già lavora nelle nostre redazioni.

L’altra grande sfida, che riguarda le testate giornalistiche locali online, è il modo in cui i giornali saranno in grado di interpretare i cambiamenti che stanno avvenendo nella rete, e in particolare di mettere in relazione i propri contenuti con i social network. Proprio questo è stato l’argomento che ha avuto un momento specifico di approfondimento durante l’Assemblea nazionale ANSO, con l’incontro pubblico di venerdì 11 dicembre a Jesi, nella suggestiva cornice della Biblioteca Planettiana: relatore della serata Luca Conti, consulente ed esperto di social networking.