Home Modena Modena: con i nuovi bus Solaris la primavera sale a bordo

Modena: con i nuovi bus Solaris la primavera sale a bordo

Il trasporto pubblico modenese si arricchisce di nuovi mezzi efficienti, confortevoli e rispettosi dell’ambiente. Nella flotta Atcm sono infatti entrati in servizio 14 nuovi autobus classificati secondo la normativa antinquinamento Euro 5: si tratta di 4 autosnodati Solaris Urbino da 18 metri e 10 autobus interurbani Irisbus Crossway.

In particolare, i 4 autosnodati Solaris Urbino rispondono alle caratteristiche – ancora più severe – delle norme EEV (Enhanced Environmentally-friendly Vehicle, che tradotto in italiano significa “veicolo ecologicamente avanzato”), ovvero con emissioni sensibilmente inferiori a quanto stabilito dalle leggi vigenti.

Tutti i nuovi mezzi saranno destinati al servizio suburbano ed extraurbano. In particolare, gli autosnodati Solaris saranno impiegati nelle tratte che collegano Modena con i principali bacini della provincia come Carpi, Sassuolo, Vignola/Castelfranco e Mirandola. Si tratta infatti di mezzi dalla lunghezza di 18 metri capaci di circa 150 posti complessivi, che quindi garantiranno un maggiore comfort ai tanti studenti pendolari che ogni giorno debbono raggiungere gli istituti scolastici del capoluogo. Oltre all’ampia dotazione di bordo (impianto antincendio, videosorveglianza, pedana automatica per incarrozzamento disabili, ampia illuminazione interna, 4 posti riservati a passeggeri con ridotta capacità motoria + 1 posto per stazionamento carrozzelle) gli autobus Solaris offrono prestazioni di alto livello per quanto riguarda l’impatto ambientale, con una ridotta rumorosità ed un bassissimo livello di emissioni inquinanti che li collocano al vertice delle categorie vigenti in ambito europeo (Euro 5 – EEV).

Gli autosnodati Solaris rappresentano una novità per il trasporto pubblico modenese, mentre sono già una realtà consolidata in diverse altre città – italiane ed europee – che ne hanno potuto apprezzare le qualità tecnologiche ed ambientali. Gli autobus Irisbus Crossway sono invece analoghi ad altri già in servizio sulla rete provinciale. Il costo complessivo dei 14 nuovi mezzi ammonta ad oltre 3 milioni di euro, ed è stato sostenuto da ATCM con un significativo contributo da parte della Regione Emilia Romagna. Con questi nuovi arrivi la flotta ecologica ATCM (Euro 4, Euro 5, mezzi elettrici e a metano) raggiunge quota 160 mezzi, su un totale di circa 460 attualmente in servizio.