Home Cronaca Scandiano continua i controlli con l’Agenzia delle Entrate: ad oggi accertati 115...

Scandiano continua i controlli con l’Agenzia delle Entrate: ad oggi accertati 115 mila euro

Il Comune di Scandiano continua la sua proficua collaborazione con l’agenzia delle entrate dell’Emilia Romagna, nell’ambito del patto anti evasione siglato tra agenzia e comuni emiliano romagnoli. E’ dei giorni scorsi la stipula di una nuova convenzione in grado di attivare uno scambio di informazioni più complesso e approfondito tra i due enti, in modo da ottimizzare la cooperazione informatica, per conferire un’ulteriore spinta all’efficienza dei controlli.

Secondo i dati dell’agenzia delle entrate dell’Emilia Romagna, Scandiano contribuisce con una maggior imposta accertata per 115mila euro circa: al momento l’agenzia ha riscosso circa 26 mila euro, di cui il 33% ritorneranno al Comune di Scandiano, come prevede la convezione in atto dal 2010. E’ evidente che più saranno le segnalazioni da parte dell’Amministrazione e soprattutto gli accertamenti di maggior imposta, più i controlli potranno garantire il rispetto della legge e assicurarsi che tutti paghino il dovuto. Secondo i dati dell’agenzia delle entrate in Emilia Romagna partecipa a questi controlli il 61% dei Comuni con un bacino demografico di 3milioni e 709mila persone: in questo modo è stata accertata nel 2010 maggiore imposta per 11 milioni di euro, di cui circa 3 milioni già riscossi. Le segnalazioni riguardano nella sostanza proprietà edilizie e patrimonio immobiliare, residenze fittizie all’estero, beni indicativi di capacità contributiva, urbanistica e territorio, commercio e professioni. I comuni della provincia di Reggio Emilia hanno prodotto 568 segnalazioni, con una maggior imposta accertata complessiva di 1milione e 143mila euro.

Secondo l’analisi emersa dall’Agenzia delle Entrate sono molti i soggetti che pur guadagnando importi significativi non dichiarano redditi e non pagano imposte, non versando di conseguenza nemmeno i contributi previdenziali. Sono a centinaia sul territorio regionale gli immobili non dichiarati, comprese ville di lusso mascherate da fabbricati rurali. Fenomeni evasivi anche le attività commerciali svolte sotto le mentite spoglie di enti associativi a carattere non commerciale, che fruiscono di un regime fiscale agevolato.

Il Comune di Scandiano continuerà a implementare la sua opera di controllo, finalizzata anche al recupero di crediti non corrisposti, un atto dovuto nei confronti di quei cittadini che le tasse le hanno sempre pagate con regolarità.