Home Attualita' UniCredit: Stefano Landi e Alfonso Panzani nel Consiglio di Territorio Emilia Romagna

UniCredit: Stefano Landi e Alfonso Panzani nel Consiglio di Territorio Emilia Romagna

UniCredit dà il via al Consiglio di Territorio Emilia Romagna, un nuovo organo consultivo che ha l’obiettivo di rafforzare ulteriormente il rapporto della banca con la comunità locale.

Oggi a Bologna, presso Palazzo Magnani, è in programma la prima riunione del Consiglio nato con l’obiettivo di individuare i fattori di successo e i nodi critici della regione e le sue opportunità di crescita e sviluppo, agendo come laboratorio di idee per la condivisione di esperienze tra i diversi protagonisti del territorio e per la promozione di nuove iniziative.

Presidente del Consiglio di Territorio Emilia Romagna è Andrea Babbi, Amministratore Delegato di APT Servizi Srl Emilia Romagna. Il Consiglio è composto, oltre che dal Presidente, da membri individuati tra gli esponenti di spicco della realtà economica e sociale della regione (imprenditori e manager di riferimento del mercato locale ed esponenti di realtà socio-economiche di rilievo, rappresentanti delle associazioni imprenditoriali e/o di categoria, rappresentanti delle Autonomie Funzionali, esponenti dell’associazionismo e del volontariato, opinion leader ed esponenti del mondo della cultura).

I membri del Consiglio di Territorio Emilia Romagna sono 18, due dei quali appartengono al mondo economico-imprenditoriale dell’area reggiana. Si tratta di Stefano Landi, Presidente dell’azienda Landi Renzo di Reggio Emilia; e di Alfonso Panzani, Presidente Gruppo Ceramiche Ricchetti di Reggio Emilia.

“Il Consiglio di Territorio – spiega il neo Presidente dell’organo consultivo, Andrea Babbi – è chiamato a dare alla Banca e al Gruppo UniCredit, stimoli e proposte per nuove idee, nuovi progetti, nuovi strumenti per la comunità regionale, per le imprese e per il territorio tutto. Una regione, la nostra, ricca, generosa e dinamica, ma sempre bisognosa di sostegno e credito, oggi ancor di più, per accompagnare la ripresa e la ricerca, per favorire gli investimenti. Nel Consiglio di Territorio convergono grandi imprenditori, rappresentanti dell’università e della società civile per veicolare alla Banca le istanze e i bisogni reali degli uomini e delle imprese e della comunità regionale. Un onore farne parte e coordinarne i lavori”.

I filoni tematici su cui il Consiglio di Territorio Emilia Romagna di UniCredit cercherà di concentrare i suoi interventi e le sue iniziative sono internazionalizzazione, export e made in Italy, modernizzazione infrastrutturale del territorio, sviluppo di distretti ed evoluzione di filiere e reti d’impresa, turismo e agroalimentare. Si punterà inoltre sull’attenzione alla nuova imprenditoria e all’innovazione, sull’educazione finanziaria, sul supporto a settori, aziende e famiglie in difficoltà e sulla green economy.