Home Senza categoria Vezzano: il progetto “Fantasia d’acqua” diventa una mostra

Vezzano: il progetto “Fantasia d’acqua” diventa una mostra

Domenica 8 maggio, in concomitanza con la Festa dell’Asparago Selvatico, apre i battenti (inaugurazione ore 10 in Sala Consiliare) la mostra “Fantasia d’acqua”, realizzata dall’Amministrazione comunale di Vezzano sul Crostolo in collaborazione con le insegnanti delle scuole primarie di La Vecchia e di Vezzano ed Iren.

L’esposizione è il risultato del progetto interdisciplinare omonimo (ed . ambientale, ed. musicale, lingua italiana…) iniziato con lo scopo di far conoscere segreti e magie dell’elemento acqua e condurre gli alunni a scoprire l’importante valenza culturale e ambientale dell’acqua nella società odierna e del passato.

L’attività ha coinvolto gli alunni per tutto l’anno scolastico, attraverso diversi momenti didattici e creativi: una lettura animata intitolata “Magie d’acqua” tenutasi presso la biblioteca comunale P. Neruda ad opera del Teatro dell’Orsa di Monica Morini; una serie di laboratori creativi manuali che si sono svolti presso i singoli istituti e tenuti da “Teatro Immagine” di Franco Tanzi; alcuni interventi da parte di esperti di Iren all’interno delle classi, in cui sono state trattate tematiche di interesse formativo ed educativo (risparmio e approvvigionamento idrico) e proposte attività di carattere ludico ( Il Giro dell’acqua). Nel corso dei laboratori manuali gli alunni hanno realizzato strumenti musicali od oggetti evocativi (bastone della pioggia, xilofono,vibrafono, tamburello,maschere di divinità marine…) dell’acqua utilizzando materiali naturali e di recupero. Ogni bambino ha creato la sua “opera” riuscendo così a scoprirne i meccanismi, le caratteristiche, sviluppando il proprio controllo senso-motorio, la destrezza manuale e la capacità di ascolto.

Un ringraziamento speciale da parte dell’amministrazione comunale va a Sandra Leoni, curatrice dell’allestimento della mostra, agli alunni e alle insegnanti delle Scuole Primarie di Vezzano e La Vecchia, a Iren, Monica Morini e Franco Tanzi.

La mostra rimarrà aperta domenica in occasione della Festa dell’Asparago Selvatico e per tutta la settimana successiva (9,30 – 12,30), con ingresso libero.