Home Maranello Maranello: Futuro e Libertà sul degrado dei parchi pubblici

Maranello: Futuro e Libertà sul degrado dei parchi pubblici

Con la bella stagione,chi di giorno,chi di notte, una passeggiata nei nostri parchi non se la fà mancare,con i nostri boschetti,i giochi per tenere impegnati i bambini mentre si legge il giornale o si sorseggia un caffè, grazie all’ottima idea delle ‘baracchine’ che fanno da bar e intrattenimento serale. Ovviamente però a nessuno sfugge il degrado del nostro verde,con graffiti ovunque,cartacce a terra e cartoni di pizza e bottiglie lasciate sulle panchine. Non diamo colpa di questo all’amministrazione,sarebbe impensabile se ogni giorno un team di spazzini dovesse pulire tutti i parchi,anche se sarebbe opportuno,ma il problema e’ di educazione.

Il senso civico e’ sotto i piedi,e non dobbiamo dare la colpa solo ai giovani,perche’ ci sono anche persone anziane ,che per via del loro ‘status’ si sentono al di sopra di tutto. Chiediamo all’amministrazione di avviare due progetti,uno di sensibilizzazione,mettendo dei parchi cartelli che vogliano stimolare il senso civico e di appartenenza alla Comunità. Non chiediamo cartellonistica timida del tipo ‘si prega di non sporcare’ ,ma parliamo di messaggi forti,magari che inizialmente ti fanno sentire offeso,ma che hanno il loro effetto,un esempio lampante e’ quello della campagna contro l’abbandono degli animali,e saremo ben disponibili a dare all’amministrazione aiuto per la realizzazione di una campagna di impatto. E un dispiacere vedere parchi seppelliti di cartacce o aree giochi circondate da escrementi di animali ,che ti fanno attraversare le aree verdi prestando attenzione a dove metti i piedi come neanche fossimo in un campo minato. Il secondo progetto riguarda l’idea di coinvolgere tutte quelle persone che magari senza un lavoro o per spirito di volontariato,vogliano dare una mano per tenere puliti il verde pubblico,fintanto che la campagna di sensibilizzazione non abbia raggiunto i risultati sperati,magari senza un vero e proprio stipendio,ma anche un compenso fatto di buoni spesa non sarebbero di certo sdegnato ai piu’. Sarebbe ricreativo organizzare una giornata dove coinvolgere tutta la Cittadinanza nella pulizia dei propri spazi verdi,dove il Comune fornisce le attrezzature e i Cittadini ci mettono le braccia.

Cristian Guadagno – Portavoce Futuro e Libertà Maranello