Home Politica Sassuolo: il vice-sindaco su varchi elettronici in centro storico

Sassuolo: il vice-sindaco su varchi elettronici in centro storico

menani“I varchi elettronici nel centro storico di Sassuolo sono un baluardo per la legalità e vanno nell’ottica di una maggior giustizia ed equità; mi chiedo se questi concetti per Sandro Morini e per il partito Democratico abbiano ancora il benché minimo valore”.

Il Vicesindaco di Sassuolo con delega alla Sicurezza Gian Francesco Menani risponde in questo modo al consigliere Pd Sandro Morini in merito alla procedura negoziata per l’istallazione di telecamere volte a monitorare l’accesso alla zona Ztl del centro.

“Si cerca di spacciare per calamità ciò che, invece, altri non è che il controllo sul rispetto delle regole; regole che ci sono già – prosegue Menani – e che abbiamo trovato quando ci siamo insediati al governo della città.

Non è stata certo questa Giunta a stabilire che le auto non potessero transitare in via Clelia o in via Pretorio, non è stata certamente questa Amministrazione a non volere auto in piazza Garibaldi o in via Battisti: coerentemente con quanto abbiamo sempre affermato, noi siamo per il rispetto delle regole, da parte di tutti.

Morini afferma che il commercio del centro ne risentirà: vuol forse dire che i negozi di Sassuolo vendono solamente a chi infrange le regole? Morini lamenta il fatto che non abbiamo aderito ad un protocollo a nostro parere inutile come quello anti – smog: mi chiedo se per l’ambiente non sia più deleterio il motore acceso di un auto sotto il campanone o il passaggio di una vettura in viale XX Settembre. Ha, però, ragione ad affermare che pattuglie della Polizia Municipale sono state destinate ad altro, cioè al controllo della criminalità: Sassuolo non è più il bronx di qualche anno fa ma una città vivibile e che viaggia verso la legalità. Le multe, in percentuale, non sono diminuite molto ma di un poco, a causa di una grande nevicata durante la quale si è preferito utilizzare il buon senso anziché fare multe e ai circa due mesi in cui la Polizia Municipale è stata destinata a compiti di vigilanza nelle zone terremotate.

Come sempre – aggiunge Menani – la sinistra sassolese utilizza due pesi e due misure nelle proprie valutazioni politiche: non mi pare che il Pd abbia sollevato obiezioni quando il Sindaco Pighi ha giustamente installato Sirio in centro a Modena; non mi risulta si siano strappate le vesti a Bologna o a Reggio Emilia.

Quelle telecamere – conclude il Vicesindaco con delega alla Sicurezza Gian Francesco Menani – serviranno solamente a sanzionare chi non rispetta lo Ztl non avendo l’autorizzazione a transitare, nulla più. Non è giusto che un cittadino perda minuti alla ricerca di un parcheggio mentre un altro, in barba ai divieti, attraversi il centro lungo via Clelia o addirittura parcheggi in piazza Garibaldi: per un partito che si dichiara democratico come quello di Morini, questo concetto dovrebbe essere alla base della propria politica, non un nemico da fronteggiare”.