Home Reggio Emilia Boretto punta sul digitale

Boretto punta sul digitale

È partita la prima fase del progetto di dematerializzazione dei documenti, che per il momento riguarda determinazioni dirigenziali e ordinanze del Comune, e che entro la primavera 2013 porterà l’ente alla completa digitalizzazione.Un progetto importante, che consentirà una migliore gestione degli atti amministrativi e un notevole risparmio sulla carta, che non dovrà più essere stampata e gestita fisicamente, e sull’energia, con importanti conseguenze sia dal punto di vista dell’impatto ambientale, sia dello snellimento dei processi di gestione dei documenti.

Gli atti saranno prodotti, firmati e archiviati in formato elettronico e avranno il medesimo valore degli atti cartacei grazie all’invio tramite PEC (posta elettronica certificata). La loro digitalizzazione, inoltre, consentirà ai cittadini di consultare e scaricare documenti originali direttamente dal sito istituzionale del Comune, con pieno valore legale. Le copie digitali, ovviamente, non escluderanno quelle cartacee, che saranno sono sempre disponibili presso gli uffici comunali.

«L’avvio del processo di dematerializzazione dei documenti rappresenta un grande passo in avanti per il comune di Boretto, che consentirà una migliore efficienza e una razionalizzazione dei costi, incidendo anche sul risparmio energetico e la tutela dell’ambiente – spiega il sindaco Massimo Gazza-. Per il futuro intendiamo proseguire a passo spedito verso la completa digitalizzazione dell’ente, per offrire ai cittadini servizi sempre più moderni ed efficaci».