Home Bassa reggiana Brescello: rapina market durante “ora d’aria” arrestato dai Carabinieri grazie alle indicazioni...

Brescello: rapina market durante “ora d’aria” arrestato dai Carabinieri grazie alle indicazioni dei cittadini

carabinieri-manetteAlla fine di gennaio, a seguito di una condanna a circa 8 mesi di reclusone per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, aveva ottenuto i domiciliari a Castelnovo Sotto con l’autorizzazione ad assentarsi tutti i giorni dalle 10,00 alle 12,00 per soddisfare le proprie esigenze di vita (fare la spesa, andare dal medico etc..). Ha invece utilizzato le due “ore d’aria” per andare a delinquere in quel di Brescello dove è stato arrestato dai Carabinieri del paese grazie alla forte collaborazione dei cittadini e della Polizia Municipale Terre Tricolore che hanno coadiuvato i militari nelle ricerche dell’uomo. Con l’accusa di rapina i Carabinieri hanno arrestato un cittadino marocchino 30enne di Castelnovo Sotto denunciando per concorso la moglie. In linea a quanto stabilito dal permesso i due ieri mattina si son recati presso un supermercato di Brescello con l’apparente intento di fare la spesa. All’uscito del supermercato il sospetto rigonfiamento notato sula giacca indossata dal’uomo ha indotto il responsabile a chiedere contezza al cliente che vistosi scoperto spintonava violentemente il direttore dandosi alla fuga con la moglie. Sul posto accorrevano i Carabinieri di Brescello e agenti della Polizia Municipale delle Terre Matildiche che grazie alle indicazioni dei cittadini riuscivano a ripercorre il tragitto di fuga dei due coniugi rintracciando la donna in Via Cartesio di Rubiera e l’uomo dentro l’isola ecologica dove aveva provato invano a nascondersi. In disponibilità dei due la refurtiva sottratta dagli scafali del market ammontante a una trentina di euro che veniva restituita ai derubati. I due coniugi venivano condotti in caserma dove l’uomo veniva arrestato per rapina impropria (alla luce della condotta violenta manifestata con il responsabile del negozio) e la moglie denunciata per concorso. Questa mattina comparso davanti al giudice, dopo la convalida dell’arresto è tornato ai domiciliari ovviamente con la sospensione del permesso in attesa del processo che si terrà il prossimo 18 aprile.