Home Modena Modena: esperti di gioco si confrontano attorno a una simbolica “tavola esagonale”

Modena: esperti di gioco si confrontano attorno a una simbolica “tavola esagonale”

Esperti di gioco, studiosi ed enigmisti, tutti attorno a una simbolica “tavola esagonale”: l’appuntamento con “Gioco è ben-essere” è venerdì 5 aprile alla biblioteca Delfini in corso Canalgrande 103, dalle 15 in poi. L’incontro si aprirà con i saluti degli assessori allo Sport Antonino Marino e all’Istruzione Adriana Querzè e vedrà gli interventi di Francesca Corrado e Giovanna Badalassi di “Well B lab”, di Laura Guidi sul progetto “Giovani nel tempo”, dei ricercatori Ennio Bilancini e Ivan Mosca. Dopo le 17 interverranno invece il game designer Emiliano Sciarra, l’esperto di giochi urbani Gabriele Ferri, il docente di Pedagogia del gioco Roberto Farné, la ricercatrice Maresa Bertolo e l’enigmista Ennio Peres.

Il gioco è una delle componenti principali nella formazione psico-fisica della specie umana. Attraverso il gioco si potenziano le abilità fisiche e motorie, si contribuisce a formare la mente stimolando la curiosità, l’ingegno, la creatività individuale. Allo stesso tempo è un’occasione di socializzazione e abitua alla competizione, alla riflessione, al rispetto delle regole. La “tavola esagonale” è organizzata dal Comune di Modena in collaborazione con Play festival del gioco e con l’Università di Modena. La partecipazione è gratuita.