Home Bassa reggiana Tante realtà del distretto ceramico mobilitate per il terremoto di Reggiolo

Tante realtà del distretto ceramico mobilitate per il terremoto di Reggiolo

terremoto_6È all’insegna della solidarietà verso Reggiolo -comune  colpito dal terremoto del maggio scorso- lo sforzo profuso da parte di tante associazioni e realtà del distretto ceramico che hanno contribuito a fare rinascere una scuola reggiolese e che, attraverso diverse iniziative, sono riuscite a raccogliere l’importante cifra di 92.033,95 euro.

Sabato 6 aprile, nella mattinata, una delegazione composta dai quattro sindaci dei Comuni dell’Unione Tresinaro Secchia (Casalgrande, Castellarano, Rubiera e Scandiano), e dai rappresentanti delle associazioni e delle imprese, si recherà nel comune della Bassa reggiana a visitare il Municipio, il centro storico di Reggiolo e l’Istituto comprensivo che ha ricevuto la donazione da parte dei vari gruppi residenti nei quattro Comuni dell’Unione Tresinaro Secchia. Il sindaco di Reggiolo, Barbara Bernardelli, accoglierà le persone illustrando quanto è cambiato, dopo quei drammatici giorni, e quanto resta ancora da fare per ritornare alla piena normalità. L’obiettivo è quello di illustrare alle associazioni, che sono riuscite a mobilitare così tante persone e a reperire importanti risorse in breve tempo, l’utilizzo effettivo e concreto dei fondi raccolti.

Sul nostro territorio, un grazie sincero va alla ventina di realtà, tra privati, associazioni, partiti politici, parrocchie, aziende, che hanno contribuito, attraverso eventi, raccolte fondi, iniziative di vario tipo, ad arrivare a una cifra così significativa. Si ricorda che all’interno di questo importo vanno conteggiati anche i fondi messi a disposizione dalle amministrazioni pubbliche sotto diverse modalità, quali il versamento diretto, i contributi volontari dei consiglieri e i fondi di rappresentanza dei gruppi consiliari.