Home Casalgrande Premio Green Economy di Distretto 2013. La premiazione domenica a Casa...

Premio Green Economy di Distretto 2013. La premiazione domenica a Casa Corsini a Spezzano

casa_corsiniDomenica 6 ottobre 2013, alle ore 17, a Casa Corsini presso Piazza Falcone e Borsellino a Spezzano, nel Comune di Fiorano Modenese, si svolge al consegna del ‘Premio Green Economy di Distretto 2013 Imprese’ per le categorie green technology, green product, green management. Segue la premiazione Green Economy Scuole e il pomeriggio si conclude alle ore 18.45 con la presentazione della ‘Vetrina buone pratiche green di distretto’.

Il ‘Premio green economy di fistretto’ è stato voluto per valorizzare pratiche e progetti esistenti in ottica green, per mostrare con esempi concreti i vantaggi e le opportunità nel conciliare la green economy come fattore di innovazione, buona gestione e competitività; raccogliere casi-esempi concreti realizzati di iniziative e progetti d’impresa coerenti con la Green Economy (mix di riduzione di impatti ambientali, innovazione e prestazioni intelligenti); valorizzare e promuovere le buone pratiche di green economy di imprese nel distretto ceramico presso vari attori dell’economia, della Pubblica Amministrazione e della società civile.

Per valutare i progetti presentati è stata costituita una apposita commissione che garantisse competenze e approccio interdisciplinari e multi-stakeholder, formata da Paolo Zannini di Società Ceramica Italiana, Vittorio Baraldi di Arpa Modena, Luisa Barbieri della facolta di Ingegneria dei Materiali dell’Università di Modena Reggio Emilia, Marco Frey della Scuola Superiore S. Anna di Pisa, con il coordinamento tecnico di Focus Lab.

Il premio per le scuole ha l’obiettivo di fare emergere e conoscere le buone pratiche delle scuole del distretto ceramico per la green economy: ‘Dal dire al mostrare’.

Il Festival Green Economy di Distretto è organizzato dal Comune di Fiorano Modenese e da Confindustria Ceramica, in collaborazione con i Comuni di Casalgrande, Castellarano, Castelvetro, Formigine, Maranello e Sassuolo, con il patrocinio della Comunità Europea, del Ministero dell’Ambiente, della Regione Emilia-Romagna, dell’Anci, delle Province di Modena e di Reggio Emilia.